Bonnie è tornata a casa: ritrovata la cagnolina scappata la notte di capodanno per paura dei botti a Brescia

Giovedì 14 Marzo 2019
Bonnie è tornata a casa: ritrovata la cagnolina scappata la notte di capodanno per paura dei botti a Brescia

Lieto fine per Bonnie, la cagnolina terrorizzata dai botti di San Silvestro e scappata dalla casa sul monte Comer, a Gargnano (Brescia).

La cercavano dal 1° gennaio anche con l'aiuto dei volontari della Lav Trentino che avevano tappezzato i muri di volantini e i social di post. Le ricerche si erano concentrate nella zona di Ledro, a nord del paese: nessuna traccia, tuttavia, con le speranze di trovarla che diminuivano di giorno in giorno. 

LEGGI ANCHE: Peppino trova casa: il cane ferito da un petardo ha un nuovo padrone
LEGGI ANCHE: Capodanno, Animalisti: «Stop ai botti, ogni anno muoiono 5.000 animali»

Poi, come capita spesso, Bonnie è stata vista da chi non la stava cercando. Sono stati alcuni escursionisti a intercettarla nei boschi del monte Stino, in valle Vestino. Grazie alla medaglietta al collo si è risaliti ai proprietari, increduli davanti alla loro cagnolina. Bonnie è assai malmessa, denutrita e acciaccata, ma in qualche settimana si riprenderà.

Un'altra storia in favore degli animalisti che da anni chiedono di vietare o di ridurre il più possibile l'uso dei botti in zone abitate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La generazione che snobba i motorini e pure i bolidi

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma