Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Rarissimo alligatore albino nato in un parco americano: «È già una rockstar»

Il rarissimo alligatore albino appena nato al Wild Florida Park (immagini diffuse dal parco americano sui social)
di Remo Sabatini
3 Minuti di Lettura
Martedì 2 Agosto 2022, 17:46 - Ultimo aggiornamento: 5 Agosto, 08:32

L'evento è a dir poco pittoresco. Anche se, stavolta, la tavolozza di madre natura si è colorata soltanto di bianco. Sì perché il piccolo, uno splendido esemplare di alligatore appena nato al Wild Florida, il parco naturalistico di Kenansville, a sud di Orlando che ha diffuso le immagini che proponiamo, è albino. La curiosità per la  rarissima nascita, che ha circondato il piccolo non appena sgusciato fuori dall'uovo, cresce. Tanto da essere già considerato una rockstar.

L'alligatore albino

«Il piccolo alligatore, ha spiegato Sam Haught, uno dei due proprietari del parco, è nato dal solo uovo che si è schiuso dei nove deposti». Un fattore, quest'ultimo, che ha rincarato la dose di eccezionalità di un evento comunque, in qualche modo atteso, visto che i genitori del cucciolo, Snowflake e Blizzard, presentano la medesima pigmentazione. L'albinismo, infatti, è dato dalla totale mancanza di pigmentazione a causa di un difetto genetico che provoca, in taluni casi, l'assenza dell'enzima tirosinasi, responsabile della sintetizzazione della melanina. Un "difetto" che, in natura, rappresenta un grave pericolo.

I rischi

L'esemplare albino, sarebbe infatti, immediatamente individuato dai predatori che ne farebbero un sol boccone. Fortunatamente, almeno in questo caso, per il baby alligatore il pericolo di finire in bocca ad un altro animale, sembra scongiurato. «Ci siamo immediatamente adoperati per custodirlo nel migliore dei modi, ha tenuto a sottolineare Haught. Tanto che per almeno diverse settimane, rimarrà lontano anche dagli occhi curiosi dei visitatori». La presenza degli alligatori, in Florida, è molto più che occasionale. Diffusissimi, vista la geografia del territorio, si possono incontrare lungo le strade, nelle piscine e giardini privati. Appartenenti alla famiglia Alligatoridae, ne sopravvivono soltanto due specie, l'Alligator sinensis e l'Alligator missippiensis. Teneri, da piccoli, come l'esemplare albino appena nato, tempo poche settimane si trasformano in predatori temibili. Lunghi fino ad oltre quattro metri, si differenziano sostanzialmente dal coccodrillo, per la testa più larga e corta e per l'aspettativa di vita che, mediamente, non supera i 50 anni. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA