Teramo, picchiato l'allenatore del settore giovanile Cetteo Di Mascio: stava uscendo dallo stadio

Teramo, picchiato il mister del settore giovanile Cetteo Di Mascio. Stava uscendo dallo stadio
di Anja Cantagalli
2 Minuti di Lettura

Saranno decisive le immagini registrate ieri mattina dalle telecamere di videosorveglianza per far luce sull’aggressione di cui è rimasto vittima Cetteo Di Mascio. Il responsabile del settore giovanile del Teramo, all’uscita dallo stadio, è stato avvicinato da due giovani e sono volati pugni, tanto da costringere l’ex tecnico della prima squadra biancorossa al trasferimento in ospedale. Sul posto sono giunti in prima battuta i carabinieri della locale compagnia, diretta dal maggiore Vaglio, con la polizia in ausilio.

Muore a 15 anni il giorno dopo il nonno: i genitori lo trovano senza vita nel letto

I primi accertamenti dei militari escludono che l’aggressione sia opera di tifosi, si indaga invece su presunti collegamenti con il mondo del settore giovanile fino alla sfera privata. L’episodio ha ovviamente scosso l’ambiente Teramo. «Nella tarda mattinata il responsabile del settore giovanile biancorosso è stato vittima di un’aggressione fisica presso lo stadio Gaetano Bonolis, da parte di due facinorosi successivamente dileguatisi - ha sottolineato la Teramo Calcio in una nota - Di Mascio è ricoverato presso l’ospedale civile Mazzini di Teramo in attesa di accertamenti clinici».

Il presidente Franco Iachini e tutta la Teramo Calcio hanno espresso «massima solidarietà e vicinanza al professionista Di Mascio e auspichiamo che le indagini in corso da parte dei carabinieri, possano presto ricondurre agli autori dell’inqualificabile gesto». I due aggressori, con mascherina sul viso e cappellino, non sono stati riconosciuti nell’immediato, quindi saranno necessarie le indagini del caso da parte dei carabinieri per provare a risalire alla loro identità. In tal senso le immagini delle telecamere potrebbero dare un aiuto probabilmente decisivo.

Sabato 15 Maggio 2021, 07:33 - Ultimo aggiornamento: 16:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA