Pescara, famiglia investita da un'auto: gravissimo il bambino di 5 anni

Sabato 28 Dicembre 2019 di Alessandra Di Filippo
1
famiglia investita l'ambulanza

Dopo le due 16enni: Gaia e Camilla, travolte e uccise nella notte fra sabato e domenica da un'auto lungo Corso Francia a Roma, ieri mattina, un'altra tragedia della strada stava per consumarsi nel pieno centro di Montesilvano (Pescara). Una famiglia, proveniente da Seveso, vicino Monza, composta da tre persone tra cui un bambino di 5 anni, è stata presa in pieno da una vettura mentre attraversava in corso Umberto, all'altezza di viale Abruzzo. Grave il piccolo, di origini marocchine, ricoverato in prognosi riservata nel reparto di Chirurgia Pediatrica. Ha riportato un trauma cranico commotivo, un trauma toracico e contusioni polmonari. E' tenuto sotto stretta osservazione dai medici.

Gaia e Camilla, il teste chiave di Corso Francia: «Ero in auto con Pietro: le ragazze nel buio impossibili da evitare»

Corso Francia, ecco il "giochino" del semaforo rosso: si corre tra le auto che sfrecciano

Per fortuna, solo lievi ferite per la donna che era con lui: una 45enne, anche lei di origini marocchine, mentre l'uomo, un 58enne, originario di Poggio Imperiale ma da tempo residente in Lombardia, ha riportato un trauma cranico-facciale. Il bambino e il 58enne sono stati trasportati d'urgenza in ospedale da due ambulanze medicalizzate del 118. La donna, invece, è stata soccorsa dagli operatori della Misericordia e accompagnata per accertamenti al pronto soccorso. Tutti e tre erano spaventatissimi.

Dei rilievi e di ricostruire nel dettaglio la dinamica dell'incidente, accaduto poco prima delle 12, si stanno occupando gli agenti della polizia locale, diretti dal comandante Nicolino Casale. Stando ai primi accertamenti, la famigliola stava attraversando corso Umberto in direzione mare-monti quando è stata travolta da una Ford Fiesta, guidata da una 60enne di Montesilvano, che da viale Abruzzo si stava immettendo su corso Umberto in direzione Pescara. I tre pedoni sono stati letteralmente trascinati dall'auto per una decina di metri e il bambino è finito sotto la vettura. Quando i soccorritori l'hanno estratto era, oltre che dolorante, terrorizzato. Sotto shock anche la conducente della Fiesta, che in totale stato confusionale, dopo aver falciato la famiglia, è andata poi a sbattere contro un'auto parcheggiata ai margini della carreggiata. Non è ancora chiaro se la famigliola, al momento dell'incidente, stesse attraversando sulle strisce pedonali. Sembra invece sicuro che entrambi i semafori, quello cioè dei pedoni e quello degli automobilisti, segnalassero il verde. Sia il bambino con i genitori che la donna alla guida dell'auto si sono messi in marcia quando è scattato il verde. Per capire cosa sia accaduto negli istanti immediatamente successivi, lo sta verificando la polizia locale, che ha già provveduto ad acquisire le immagini dei sistemi di videosorveglianza presenti lungo quel tratto di strada, in particolare quelli della vicina banca. Nelle prossime ore, saranno ascoltate meglio le persone coinvolte e li vari testimoni che hanno assistito alla scena. In quel momento, la strada era parecchio trafficata.

Ultimo aggiornamento: 09:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA