Parroco scambiato per l'amante della moglie: denunciato il picchiatore

Venerdì 28 Febbraio 2020 di Marcello Ianni
Don Pino Del Vecchio, la vittima del pestaggio
Aveva sorpassato un’auto che andava molto piano, era stato inseguito e colpito con un pugno a un occhio dal conducente perché scambiato per l’amante di sua moglie. Ad un mese esatto dalla singolare vicenda che ha avuto come protagonista in qualità di parte offesa il vice parroco di San Francesco d’Assisi dell'Aquila, don Pino Del Vecchio, i carabinieri hanno individuato l’autore dell’aggressione, che è stato denunciato in stato di libertà alla Procura. Si tratta di un uomo del posto, M.F. di 50 anni che dopo aver minacciato di morte e picchiato il sacerdote aquilano si era dato alla fuga.

Secondo quanto ricostruito, il religioso stava procedendo con la sua auto in direzione Castelvecchio Subequo, dove lo attendevano i frati nel convento di San Francesco. All’improvviso era stato prima affiancato da un’altra auto che aveva poco prima sorpassato e poi costretto a fermarsi e scendere per andare incontro ad un uomo in evidente stato di concitazione. Don Pino tutto immaginava tranne la circostanza di doversi difendere dall’accusa di essere l’amante della moglie del 50enne, uscito da poco dall’abitazione della donna. Don Pino non aveva esitato a spiegare che si era trattato di un clamoroso scambio di persona, ma il 50enne non aveva voluto sentire ragioni ed era riuscito a strappargli il telefono cellulare di mano per controllarlo minuziosamente alla ricerca di prove della relazione extraconiugale. Non trovando nulla di compromettente, il 50enne aveva deciso di sferrare comunque un pugno in faccia al sacerdote prima di andare via. Don Pino aveva immediatamente denunciato il grave episodio alla stazione carabinieri di Fontecchio fornendo anche modello e targa della macchina dell’aggressore.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Casa mia è piena di gente”. E menomale che si chiama isolamento

di Veronica Cursi