Papà colpito da infarto fatale, il figlio piccolo va a chiedere aiuto

Martedì 10 Settembre 2019
Stroncato in casa da un malore a 42 anni. Americo Di Girolamo, di Luco dei Marsi, aveva preso la sua auto per recarsi a lavoro ma ha avvertito un forte dolore e ha preferito fare rientro nella sua abitazione pensando che fosse un male passeggero. Ma sembra che il malore sia diventato così forte tanto che si é Improvvisamente accasciato sul divano perdendo i sensi. Il figlio piccolo che era presente in casa ha chiesto aiuto e sul posto sono immediatamente arrivati i soccorsi. Ma non hanno potuto fare altro che accertare la morte. Molto probabilmente è stato un arresto cardiaco improvviso a uccidere il 42enne.

Non c’è stato bisogno dell’intervento dei carabinieri perché appunto il medico legale ha accertato che il decesso sarebbe avvenuto per un malore improvviso, forse un infarto fulminate. L'uomo, secondo i familiari, in precedenza non aveva mai accusato problemi di cuore anzi non lamentava nessun problema fisico. Il 42enne, dipendente della Tekneko, società che gestisce il servizio di igiene, era molto conosciuto in paese i cui abitanti ieri si sono stretti attorno alla famiglia. I vicini ieri lo hanno ricordato come una persona cordiale. Questo pomeriggio nella chiesa parrocchiale si terranno i funerali. Tanti anche i messaggi postati su facebook da parte di amici e colleghi del lavoro che appunto lo aspettavano ieri pomeriggio per prendere servizio. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lozzi e il derby dei Casamonica, da Virginia solo una passerella

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma