Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Montesilvano, rischia di annegare: salvata bambina di 12 anni

Montesilvano, rischia di annegare: salvata bambina di 12 anni
3 Minuti di Lettura
Giovedì 7 Luglio 2022, 09:48


Le grida disperate di una bambina in difficoltà tra le onde hanno sortito l’effetto sperato e consentono di raccontare la storia a lieto fine di un salvataggio in mare. Tutto è successo ieri alle 16 nello specchio di mare antistante lo stabilimento la Conchiglia Azzurra di Montesilvano, in provincia di Pescara. L’assistente bagnante Nicola Cuprinielli, della compagnia Lifeguard, ha raccolto quella richiesta di aiuto e non ha esitato ad entrare in azione quando si è reso conto di avere i secondi contati. Ha visto due bambine in acqua, una delle quali annaspava tra i flutti e chiedeva aiuto. L’acqua in quel punto era alta, le piccole erano state trascinate fino a lì dalla forte corrente e non toccavano ovvero una di loro non riusciva a tenersi a galla.

Si accascia in azienda e va in arresto cardiaco: operaio metalmeccanico salvato dai colleghi con il defibrillatore


Cuprinielli ha subito spinto in mare il pattino di salvataggio, ha raggiunto le ragazzine remando senza tregua e, dopo averle raggiunte, si è tuffato riuscendo ad afferrare per prima quella che più rischiava di essere risucchiata dai gorghi. Il bagnino ha potuto contare sulla collaborazione degli altri bagnanti che subito si sono adoperati per agevolare il rientro a terra con il pattino. L’altra ragazzina non ha invece avuto bisogno di soccorsi, anzi è riuscita a rientrare da sola. Trasportata a riva, la bimba salvata è apparsa molto spaventata. Ai soccorritori ha raccontato di non essere riuscita a tornare da sola e di essere stata colta da un attacco di panico soprattutto perché in quel punto non toccava. E’ stato allertato anche il 118 che per telefono ha provveduto a verificare le condizioni della bambina, consigliando ulteriori accertamenti. La protagonista della disavventura ha 12 anni, è residente a Montesilvano e dopo il salvataggio è stata riportata ai suoi accompagnatori. Il presidente della Compagnia del mare Lifeguard, Cristian Di Santo, si è complimentato con l’assistente bagnante Nicola Cuprinielli per l’intervento e ha ringraziato i presenti per la collaborazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA