«Sembri Frankenstein». E dopo le offese gli sferra anche una coltellata

«Sembri Frankenstein». E dopo le offese gli sferra anche una coltellata
di Alessandra Di Filippo
2 Minuti di Lettura
Domenica 14 Giugno 2020, 11:16

Deriso per il suo aspetto fisico e accoltellato a Pescara. Vittima un muratore 47enne pescarese, C.R., finito nei giorni scorsi in ospedale con una profonda ferita da taglio al collo. A seguito di indagini condotte dalla squadra mobile, ieri per il suo aggressore, S.L. di 44 anni, incensurato, è scattato l'arresto su ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip Elio Bongrazio, su richiesta del pm Andrea Papalia. Deve rispondere di tentato omicidio aggravato.

I fatti risalgono alla notte tra il 30 e il 31 maggio scorso e si sarebbero svolti vicino a un circolo privato di via Del Circuito, nella zona dell'ospedale, che vittima e aggressore, all'epoca amici, erano soliti frequentare e dove spesso fra i due sarebbero sorte delle discussioni. La vittima infatti, a causa di una malformazione al volto, veniva presa in giro e sbeffeggiata dal 44enne, che era arrivato addirittura a chiamarlo “Frankenstein ”. Lui cercava di rispondergli a dovere, ma nulla. E così dopo l'ennesima presa in giro con relativo litigio, la sera del 30 maggio, la vittima ha avuto una reazione e ha invitato S.L a uscire dal locale per chiarire una volta per tutte la questione.

I due si sono quindi appartati in un vicolo vicino ad un distributore di benzina, ma qui purtroppo oltre alle parole sono volate anche le coltellate. Il 44enne, ad un certo punto, infatti ha estratto dalla tasca un coltello, colpendo l'amico al collo per poi darsi alla fuga. Sanguinante, la vittima ha cercato di trascinarsi sino al circolo privato per chiedere aiuto. Fortunatamente lungo la strada ha incontrato un passante che ha lanciato l'allarme, salvandogli la vita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA