L’Aquila, un mini Expo “Made in L’Aquila” dal 29 maggio al 2 giugno

L’Aquila, un mini Expo “Made in L’Aquila” dal 29 maggio al 2 giugno
di Daniela Rosone
2 Minuti di Lettura
Lunedì 18 Marzo 2019, 09:58

L’AQUILA - Dal 29 maggio al 2 giugno la città protagonista con “Made in L’Aquila”, un mini Expo che per la prima volta avrà come location l’area esterna del terminal Natali di Collemaggio. 6600 mq di musica, artigianato, degustazioni ed enogastronomia. Una manifestazione messa in piedi dall’associazione Join Actions che ha in Andrea Di Mario il suo referente ma sposata a pieno dall’amministrazione che, tramite apposita delibera, l’ha adottata ufficialmente affinché diventi un evento di riferimento per il territorio. Ci sarà spazio per 60 espositori (la maggior parte aquilani) e per 10 artigiani con le iscrizioni che termineranno il 30 Aprile. La manifestazione non gode di contributi pubblici, ha specificato Di Mario, ma avrà nel Comune un supporto organizzativo e in imprenditori e commercianti aquilani gli sponsor principali. Circa 2200 mq saranno destinati agli stand, la parte restante avrà i tavoli e le panche con 1300 posti per le degustazioni. Si cucinerà sul posto con il trattamento dello zafferano, del tartufo, dei prodotti di panificazione. Saranno presenti i vini migliori, l’olio di Capestrano, le lenticchie di Santo Stefano. Una vetrina di eccellenze vera e propria. A proposito di buona cucina, ospite lo chef stellato William Zonfa che sarà protagonista di uno show cooking. Diverse le iniziative collaterali: giochi per bambini, sport e ovviamente buona musica grazie al coordinamento artistico del cantante aquilano Angelo Panetti. Ogni sera sul palco si esibiranno tre gruppi, tutti aquilani. L’assessore al commercio Alessandro Piccinini, auspicando che questa prima edizione sia solo un punto di partenza, ha raccontato di questa idea partita 4 anni fa e che è subito piaciuta. << Non si tratta - ha detto - della classica manifestazione del food ma di un vero e proprio mini Expo che coinvolgerà prima di tutto gli operatori aquilani e poi quelli abruzzesi e quelli provenienti da altre regioni. L’obiettivo è trasmettere il messaggio di una città sicura, viva e in grado di dare linfa a chi ha deciso di investire e tornare nel centro cittadino, che ha più difficoltà >>. Maggio, ha ricordato Piccinini, sarà un mese ricco con l’arrivo il 17 della tappa del Giro d’Italia e poi con tutte le iniziative del Made. Nessun problema per il mega-parcheggio, ha chiarito. Piccinini ha spiegato che il Made si svolgerà li regolarmente a prescindere dalla gestione. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA