Detenuto si impicca in cella. Salvato dagli agenti, tenta l'evasione

Lunedì 13 Gennaio 2020
Nel carcere di Chieti un detenuto abruzzese 40enne ha cercato di suicidarsi legandosi una corda rudimentale al collo. Prontamente salvato dagli agenti in servizio, è stato condotto in emergenza al pronto soccorso di Chieti. Durante la mattina, mentre il detenuto era ancora piantonato in una stanzetta del pronto soccorso, ha aggredito la Polizia Penitenziaria presente in quello che evidentemente dovrà essere classificato come tentativo di evasione. I poliziotti sono riusciti ad evitare il peggio ed il personale sanitario è dovuto intervenire con dei farmaci per calmare il paziente. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Divisioni a due cifre: ricordate? Incubo per studenti (e genitori)

di Veronica Cursi

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma