CORONAVIRUS

Covid, addio a Eraldo Di Stefano, fondatore del Maglificio Gran Sasso. Il sindaco: «Se ne va un altro grande uomo»

Sabato 26 Dicembre 2020 di Tito Di Persio
Covid, addio a Eraldo Di Stefano, fondatore del Maglificio Gran Sasso. Il sindaco: «Un altro grande uomo se ne va»

E’ scomparso all’ospedale di San Benedetto del Tronto, Eraldo Di Stefano, patron e fondatore con i fratelli dell’azienda di Sant’Egidio alla Vibrata, Maglificio Gran Sasso. Eraldo Di Stefano, 92 anni, ed era stato ricoverato per il Covid-19 e le sue condizioni progressivamente sono peggiorate.

 

Il suo nome è legato al Maglificio Gran Sasso, fondato nel 1952, assieme ai fratelli Nello (deceduto qualche anno fa), Alceo e Francesco. Da piccolo laboratorio artigianale ad azienda cresciuta nel corso degli anni, garanzia di qualità nelle produzioni e di riferimento occupazione per l’intero comprensorio.

Covid, Antonio muore a 53 anni. La moglie e le figlie: «Ridere, fare festa, generosità, ci lasci tutto questo, addio caro Nero»

Eraldo lascia moglie Alferina e tre figli Ferdinando, Guido e Roberta. Il sindaco di Sant’Egidio alla Vibrata, Elicio Romandini, dice: «Quest’anno horribilis di pandemia ci ha portato via un grande uomo. Perdita che ha sconvolto tutta la comunità santegidiese. L’amministrazione comunale si stringe al dolore della famiglia. Un altro grande uomo che se ne va. Un esempio di vita per tutte le persone che hanno avuto la fortuna di conoscerlo sia in Italia che fuori».   

Ultimo aggiornamento: 27 Dicembre, 08:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA