Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Bambino romano in vetta al Gran Sasso (2.912 m) a 5 anni: Lelio ha guidato la cordata seguito dal papà

Bambino romano in vetta al Gran Sasso (2.912 m) a 5 anni: Lelio ha guidato la cordata seguito dal papà
2 Minuti di Lettura
Giovedì 30 Giugno 2022, 17:15 - Ultimo aggiornamento: 17:44

Un bambino romano di soli 5 anni è diventato uno dei più giovani (se non il più giovane) ad aver scalato la via delle Creste per raggiungere la vetta del Gran Sasso che con i suoi 2.912 metri non è nient’altro che la montagna più alta dell'Abruzzo e la più alta d'Italia lungo gli Appennini.

Lelio Massimo ha scalato la vetta lungo una via esposta e tecnica, salendo sulla cresta in cordata con il padre, il principe Valerio Massimo di Roccasecca, membro della storica casata romana dei Massimo.  Sebbene il tempo fosse sereno, i venti erano forti e hanno reso l'arrampicata più impegnativa sulla cresta. Lelio ha guidato l'intera via in testa della cordata, seguito dal padre.

 

Serenata del sindaco alla bella Alessia, cantano in duecento: le nozze il 2 luglio

L'impresa di Lelio

Sono partiti dall'ostello Campo Imperatore alle 8.30 e sono tornati completamente esausti ma trionfanti alle 20.30.  Il ritorno è avvenuto attraverso la Via Normale, più lunga ma meno ripida, cantando lungo il percorso canzoni su quanto fossero davvero odiosi i ghiaioni.  Il Gran Sasso non è stata la prima montagna di Lelio. Ha infatti scalato per la prima volta il vicino Monte Aquila con il padre e il nonno all'età di 3 anni nell'ottobre 2020, quando era coperto di neve.  In quell'occasione vide per la prima volta il Gran Sasso e promise che sarebbe tornato per arrivare fino in cima.  Poi, nell'estate del 2021, all'età di 4 anni, ha scalato il Sasso Piatto a quasi 3000 metri nelle Dolomiti con entrambi i genitori, un viaggio di 8 ore andata e ritorno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA