Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Avezzano, scoperti due falsi invalidi: sequestrati 90mila euro

Avezzano, scoperti due falsi invalidi: sequestrati 90mila euro
2 Minuti di Lettura
Martedì 2 Agosto 2016, 10:40 - Ultimo aggiornamento: 10:42
AVEZZANO - Falsi invalidi scoperti dalla Guardia di Finanza ad Avezzano. Le denunce dopo una complessa analisi della documentazione sanitaria attestante gravi patologie invalidanti, a carico di due beneficiari di trattamenti economici per circa 90.000 euro. Nello specifico, grazie anche all’attività di osservazione in loco, pedinamenti e mirate riprese fotografiche, veniva appurato che i detti soggetti, a dispetto delle certificazioni mediche attestanti patologie invalidanti con il 100% di gravità, non risultavano in realtà affetti da alcun pregiudizio fisico tale da comprometterne e ridurne le capacità cognitive, di orientamento spazio-temporale e di locomozione.

Si appurava altresì che uno degli indagati fruiva indebitamente di alcune agevolazioni economiche spettanti agli invalidi totali quali, ad esempio, l’aliquota IVA ridotta al 4% per l’acquisto di autovetture e ciclomotori e l’esenzione dal pagamento del bollo auto. Alla luce della significativa discrepanza fra la certificazione sanitaria prodotta e l’effettivo stato di salute manifestato dagli indagati, i “falsi invalidi” venivano denunciati alla Procura della Repubblica di Avezzano per truffa aggravata ai danni dello Stato e veniva disposto il sequestro per equivalente dell’importo complessivo di euro 86.754,00, l’immediato blocco delle pensioni di invalidità nonché il recupero delle somme illecitamente percepite e connesse alle suindicate agevolazioni economiche.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA