Strage, Ariana Grande annulla la visita segreta ai parenti di Vasto

Sabato 27 Maggio 2017 di Gianni Quagliarella
«Ariana Grande doveva venire a Vasto qualche giorno, in incognito, prima dei concerti di giugno a Roma e a Torino. Poi l’attentato di Machester, che l’ha devastata nel morale, le ha fatto cambiare idea ed è tornata in Florida». Lo rivela uno zio della popstar, che vive a Vasto (Chieti) e avrebbe dovuto ospitarla.

L'uomo, un imprenditore molisano che chiede l’anonimato per motivi di sicurezza, racconta. «Ariana, i cui bisnonni sono di Gildone, in provincia di Campobasso – dice – doveva venire da me tre o quattro giorni per staccare un po’ la spina, al mare, lontano dallo stress da palco, prima dei concerti di Roma e di Torino del 15 e 17 giugno. Sarei andato io a prenderla in aeroporto, a Fiumicino. Poi la bomba, i 22 morti, le decine di feriti, quel senso di colpa che le brucia dentro. Inutile insistere, Ariana è tornata a casa sua, a Boca Raton, pensando a tutto quel sangue innocente. Impossibile dimenticare – conclude – ma sono certo che Ariana, che Vasto la conosce, presto verrà».

La 23 enne cantante, che si è offerta di pagare i funerali delle vittime, rivendica con orgoglio le sue radici: «Kiss me – scriveva su Twitter – I’m abruzzese/siciliana». Ultimo aggiornamento: 10:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Chiamare il 112 svedese e scoprire che è peggio di quello di Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma