Roma-Lido, Improta: «Poca manutenzione, presto nuovi treni e stazioni»

Roma-Lido, Improta: «Poca manutenzione, presto nuovi treni e stazioni»
di Maria Lombardi
2 Minuti di Lettura
Giovedì 12 Marzo 2015, 16:45 - Ultimo aggiornamento: 16:46

La linea ferroviaria Roma-Lido nel caos quasi cronico. Assessore Improta, cosa non va?

«La non ancora soddisfacente situazione del parco rotabile è alla base delle criticità che sta vivendo la linea», risponde l’assessore ai Trasporti e alla Mobilità.

«La percentuale di treni guasti è ancora elevata e ciò ha evidenti ripercussioni sul servizio che nell’ora di punta dovrebbe poter disporre di dodici treni, mentre la media nel mese di gennaio è stata pari a 10,5. Va aggiunto che, in questi ultimi giorni, la circolazione dei treni è stata rallentata anche per la concorrenza dei lavori lungo i binari nel tratto Vitinia-Casal Bernocchi».

Cosa avete in mente di fare per migliorare questa situazione non più sostenibile per i pendolari?

«L’impegno e lo sforzo dell’amministrazione e di Atac è quello di recuperare tale debito manutentivo, pianificando interventi mirati che trasformino la linea in una metropolitana. Per questo stiamo per mettere in campo una serie di misure volte a migliorare il servizio sulla Roma-Lido. Entro giugno 2015 si procederà all’installazione degli impianti di climatizzazione su sei treni; entro luglio 2015 saranno messi in esercizio ulteriori 3 treni CAF, serie 300; saranno sostituiti 11 deviatoi lungo la linea, apparati fondamentali per la gestione della circolazione; saranno sostituiti circa 2 km di linea di contatto, cavi della linea elettrica, e sarà attivato un programma di manutenzione dell’infrastruttura con interventi pianificati nel triennio 2015-2017».

Anche le stazioni sono in stato di abbandono.

«Interverremo anche su questo aspetto. Sono in via di ultimazione i lavori di riqualificazione della Stazione di Casal Bernocchi; mentre sono programmate opere su altre quattro Stazioni: Colombo, Castel Fusano, Stella Polare e Lido Centro. Inoltre sono già iniziati i lavori di recinzione della linea per 5 chilometri, che permetteranno di proteggere meglio l’infrastruttura dai continui atti vandalici da parte dei ladri di rame, e quelli per la realizzazione della nuova Stazione Acilia Sud: un intervento che migliorerà l’accesso al servizio di trasporto Roma-Lido per una popolazione di circa 20 mila cittadini».

© RIPRODUZIONE RISERVATA