Roma-Feyenoord, studenti olandesi donano 3.200 euro per i danni alla Barcaccia

Lunedì 9 Marzo 2015

Un contributo simbolico per il restauro della Barcaccia dagli studenti della scuola olandese Celeanum Gymnasium, per lasciarsi ancora di più alle spalle gli episodi di Roma-Feyenoord e dimostrare il rispetto che un monumento come la fontana del Bernini merita «da parte di tutti».

Simbolico, perché l'assegno consegnato stamattina in piazza dagli studenti del liceo al Comune di Roma è di 3.200 euro, ma che dimostra, come ha sottolineato l'assessore allo sport Paolo Masini, «quello che sappiamo bene, e cioè quanto gli olandesi amino Roma e come quei 'delinquentì fossero un'assoluta minoranzà». Una piccola folla ha assistito alla consegna dell'assegno stamattina piazza di Spagna, che il Comune ha ricambiato donando agli studenti alcuni gadget.

Presente, oltre all'assessore Masini anche Claudio Parisi Presicce, sovrintendente capitolino ai Beni Culturali, insieme alla presidente dell'associazione Salviamo la Barcaccia, Angela Mannaerts, che ha raccolto i fondi e che gestisce contemporaneamente, come ha spiegato lei stessa «le 4 raccolte fondi attualmente in corso online e da varie associazioni». Raccolte grazie alle quali, ha spiegato l'assessore, «siamo arrivati a circa 25.000 euro di fondi per il restauro».

L'assessore ha poi voluto ringraziare gli studenti («Dalle vostre aule è uscita una grandissima lezione di civiltà, anche per i vostri concittadini che si sono comportati in quel modo»), sottolineando la proposta alla Figc di disputare «una partita di calcio fra le due nazionali da giocarsi a Rotterdam, che sarebbe la ciliegina sulla torta. Speriamo che arrivi presto il sostegno della federazione olandese».

Ultimo aggiornamento: 18:21

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La maledizione del marchio dopo il flop di Rome & You

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma