Piazza Vittorio, maxi rissa armati di coltelli e bastoni

Martedì 1 Aprile 2014
Avevano trascorso la serata tutti insieme, bevendo qualche bicchiere di troppo, così da una discussione nata per futili motivi sono passati in breve tempo alle mani, finendo per scatenare una maxi-rissa a piazza Vittorio, nel quartiere dell'Esquilino, in centro a Roma.

Per questo 6 giovani romeni, tra i 19 e i 30 anni, sono stati arrestati dal nucleo operativo dei carabinieri con l'accusa di rissa. Tra loro c'è anche una ragazza di 23 anni incinta. I militari, di passaggio nella zona, hanno visto i contendenti mentre si colpivano a vicenda armati di bastoni e grosse pietre. Uno di loro brandiva anche un grosso coltello da cucina. I carabinieri sono intervenuti immediatamente riportando la calma non con poche difficoltà e sequestrando le armi che stavano utilizzando.



I feriti sono stati soccorsi e medicati in ospedale: ad avere la peggio sono stati un 20enne e un 30enne che, per le varie fratture e traumi al viso e alle braccia, sono stati giudicati guaribili in 30 giorni ciascuno, mentre un altro componente del gruppo ha avuto 10 giorni di prognosi. La ragazza incinta e gli altri due partecipanti alla zuffa sono rimasti illesi. Tutti i giovani sono stati ammanettati e portati in caserma dove attenderanno di essere ascoltati dall'Autorità Giudiziaria.
© RIPRODUZIONE RISERVATA