CORONAVIRUS

Litorale, week end da tutto esaurito. Ma sempre meno controlli per le regole anti-Covid

Lunedì 20 Luglio 2020 di Luca Telli
Spiagge libere affollate e stabilimenti al completo. Difficile trovare un tavolo al ristorante già venerdì sera.  Incassi in linea se non migliori rispetto al 2019 per i bar. Nel week end il litorale segna un altro record di presenze e tocca numeri raggiunti, tradizionalmente, solo nella settimana di Ferragosto. Ma controlli e distanziamento sociale adesso diventano un problema.

Difficile, se non impossibile far rispettare le regole imposte dal protocollo sanitario: pochi uomini e ‘sindrome da contagio’ alle spalle le cause principali. Risultato: capannelli all'esterno dei locali e comportamenti pre Covid ristabiliti proprio quando, dalla Regione Lazio, l'assessore alla Sanità Alessio D’Amato è tornato a sottolineare l'esigenza di non abbassare la guardia e utilizzare la mascherina: «Necessaria - spiega - per scongiurare il rischio di nuove chiusure come successo nelle scorse ore in Catalogna».

A dare un metro della difficoltà e della necessità di un'azione congiunta che in prima istanza cammini sulle gambe di turisti e non, i dati del fine settimana. Sono state 14mila circa le persone che tra sabato e domenica si sono prenotate attraverso la ‘app’ in Spiaggia lanciata dal comune di Tarquinia: una crescita del 15% rispetto alla settimana scorsa. Numeri a cui vanno aggiunti quelli degli stabilimenti e di chi ha scelto il mare solo per una passeggiata.

Proprio Tarquinia, complice la tre giorni fieristica al lido che ha sollevato qualche polemica tra i commercianti, ha recitato la parte del leone. Mezzo gradino sotto Montalto di Castro, che ha raccolto il grosso del bacino di Viterbo città, e Pescia Romana dove rispetto agli scorsi anni alla clientela della provincia della bassa Toscana si aggiungono le presenze dall’hinterland romano, Lazio sud e Umbria

A crescere, poi, anche i clienti all'interno dei campeggi. E per le prossime settimane l'impatto sembra destinato a intensificarsi e crescere fino alla metà di agosto, giro di boa della stagione. Così non solo al mare ma anche sulle sponde dei bacini di Bolsena e Vico. Da Marta a Capodimonte passando per Montefiascone e Ronciglione, tanta gente in spiaggia. Da Bolsena, affollata per tutto il week end, accenni di ripresa più decisi con un parziale ritorno dei turisti stranieri. Sulle strade, situazione congestionata in direzione Viterbo sulla tarquiniese, Aurelia Bis e Cassia Nord.
  Ultimo aggiornamento: 16:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA