CORONAVIRUS

Test sierologici, la giungla dei prezzi: ecco quanto si spende nelle diverse strutture autorizzate dalla Regione

Venerdì 15 Maggio 2020
Il laboratorio Giovanni Paolo I di Viterbo
Ok, il prezzo è giusto? Piuttosto, è variegato. I test sierologici come le montagne russe: struttura che chiami, costo (diverso) che trovi. La Regione Lazio due giorni fa ha ufficializzato la lista dei laboratori di analisi privati (sia accreditati sia autorizzati) che posso eseguire l’esame, secondo il metodo Clia o Elisa. Nella Tuscia, sono in totale 9. Sul provvedimento si legge che “la tariffa praticata per il test per la determinazione di IgG in raffronto al valore indicato a livello regionale, è pari a euro 15,23 (di cui euro 2,58 relativi al prelievo), la cui applicazione sarà obbligatoria per i laboratori abilitati delle strutture pubbliche”. Per gli altri: tariffa consigliata, tariffa ignorata.

A Viterbo sono tre le strutture autorizzate. Al Centro polispecialistico Giovanni Paolo I le tariffe più alte: per un test Elisa si spendono 71 euro (di cui 6 per il prelievo). Qui è possibile sottoporsi anche al cosiddetto pungidito (il test rapido) a un prezzo di 36 euro totali. Alla casa di cura Salus per ora è disponibile solo il test rapido “al prezzo stabilito dalla Regione, cioè 20 euro”, specificano dal laboratorio.

Non appena arriveranno i reagenti, sarà possibile anche sottoporti all’esame con metodo Clia: “Se il paziente vorrà solo la determinazione di IgG costerà sempre quando previsto dalla Regione, cioè 15,65 euro. Se vorrà aggiungere anche il valore IgM dovrà pagare altrettanto”, annunciano.

Infine, nel capoluogo è autorizzato anche il laboratorio San Faustino. “Non abbiamo ancora i kit per metodologia Clia o Elisa, nemmeno facciamo il test rapido. Noi eseguiamo un prelievo venoso che poi spediamo a Roma per essere analizzato. È un esame molto affidabile che dà esito negativo o positivo. Il costo? 45 euro”, afferma l’operatore secondo cui già quasi 2mila persone lo hanno effettuato.

A Civita Castellana il servizio lo garantisce il Gruppo Ippocrate: “Eseguiamo test rapido su prenotazione per un costo di 30 euro e quello Clia per 50 euro, sempre su appuntamento”, dicono. Il “Montalto check up” a Montalto di Castro offre il pungidito rispettando la tariffa regionale di 20 euro, prezzo che sale a 35 euro al centro Diana di Vetralla. Costi ancora diversi al Poliambulatorio del dottor Rodolfo Manzi a Montefiascone: 25 per il rapido e 55 per il test Elisa. All’Eurolab di Marta partiranno la prossima settimana con metodo Elisa: la spesa sarà tra i 40 e i 45 euro. Ultimo aggiornamento: 16 Maggio, 13:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani