Montefiascone, alla Commenda percorso gastronomico con storia e leggenda dei templari

Montefiascone, alla Commenda percorso gastronomico con storia e leggenda dei templari
2 Minuti di Lettura

​Innumerevoli leggende sono fiorite attorno a questi “Milites Christi” dopo la loro fine decretata dal Re di Francia, Filippo il Bello, il 18 marzo 1314.

La storia di questi monaci-guerrieri la racconterà Felicita Menghini Di Biagio, venerdì, agli ospiti dell’Antico Borgo “la Commenda” in occasione della serata culturale- gastronomica.

L’Ordine religioso-cavalleresco dei Templari, fondato nel 1119 a Gerusalemme da Ugo de Payns e da altri Cavalieri francesi, aveva lo scopo di proteggere i pellegrini in Terrasanta dagli attacchi degli infedeli.

L’esercito era formato da soldati, celibi o vedovi , che si impegnavano a serbare il voto di obbedienza al Papa e a non possedere beni personali. In breve tempo però l’Ordine acquistò non solo potenza ma ricchezze a seguito delle numerose donazioni da parte della Chiesa, dei Re cristiani e della gente comune.

Il Re di Francia, Filippo il Bello, pressato dalla crisi economica, pensò di impadronirsi dell’ingente patrimonio dei Templari e per tale motivo li accusò di eresia sostenendo che l’Ordine si era convertito alla religione Islamica.

Papa Clemente V si adeguò alla volontà del Re francese e così l’ordine fu soppresso.

Furono quindi affari religiosi ed economici, strumentalizzazioni politiche, occultismo, esoterismo le motivazioni che indussero il Re e il Papa ad assumere questa tragica decisione.

Una storia avvolta nel mistero ricca di curiosità e leggenda che Felicita Menghini Di Biagio racconterà agli ospiti dell’Antico Borgo “la Commenda”.

Mercoledì 27 Agosto 2014, 19:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA