Covid, la Tuscia in controtendenza: aumentano i casi, a quota 2.935. A Viterbo sinora oltre 16mila positivi

Belcolle
di Federica Lupino
2 Minuti di Lettura
Domenica 23 Ottobre 2022, 05:30 - Ultimo aggiornamento: 17:37

Una settimana fa erano poco meno di 2.700 i casi di Covid-19 nella Tuscia. Ma la corsa continua del virus ha portato il totale ad avvicinarsi a quota 3mila: per la precisione, al momento nel Viterbese sono 2.935 i cittadini in isolamento perché positivi all’infezione. Di pari passo col diffondersi del Sars-cov2 aumentano anche i pazienti positivi ricoverati in ospedale: il numero in provincia è cresciuto a 42, a fronte dei 39 della scorsa settimana. Il tasso di ospedalizzazione resta quindi comunque contenuto, soprattutto se paragonato alle fasi più critiche della pandemia. Ma secondo la fondazione Gimbe, nell’ultima settimana analizzata (dal 12 al 18 ottobre), in controtendenza rispetto al dato nazionale e a quello che accade nel resto delle province del Lazio (il dato medio regionale registra una flessione del 4,2%), nel Viterbese i casi sono aumentati di 435 unità, ovvero il 5,2% in più.

Ieri, dall’ultimo bollettino diramato dall’assessorato alla Salute della Regione Lazio, è emerso che i contagiati rilevati nelle precedenti 24 ore sono stati 162. Un anno fa esatto era ben inferiori: 27. Anche il totale dei positivi era decisamente più contenuto: 268 infezioni e 11 ricoverati. A livello regionale, sono stati tre i decessi, 630 risultan i ricoverati nei reparti ordinari (10 in più rispetto al giorno prima), 37 i pazienti in terapia intensiva (uno in più) e 2.045 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 14,5%. I casi a Roma città sono a quota 1.547.

Interessanti i dati elaborati dal dipartimento di Epidemiologia che, per la regione Lazio, descrivono l’incidenza cumulativa dei casi da inizio epidemia all’ultimo aggiornamento disponibile, notificati al Sistema di sorveglianza Seresmi. Per citare gli esempi dei comuni più popolosi della Tuscia, nel capoluogo sinora si sono registrati 16.532 positivi, a Montefiascone 3.159, a Civita Castellana 3.823, a Orte 2.190, a Tarquinia 2.637, a Vetralla 3.332, a Montalto di Castro 1.180, a Tuscania 2.271. 

Il sistema rivela anche i tassi grezzi a livello di distretto socio-sanitario: 20.719 sono i casi registrati sinora nel distretto A (quello territorialmente più esteso, a nord della provincia, ha come capofila Montefiascone e comprende comuni come Bagnoregio, Tarquinia e Acquapendente); 24.327 in quello B (comprendente Viterbo) e 26.652 in quello C (in cui ricadono i comuni a sud della Tuscia, con capofila Civita Castellana). 

© RIPRODUZIONE RISERVATA