Civita Castellana, domenica concerto in cattedrale: omaggio a Celestino Morelli

Sabato 19 Settembre 2020 di Ugo Baldi

Domenica 20 settembre alle ore 19 nella cornice della Cattedrale di Santa Maria Maggiore risuoneranno, anzi suoneranno per la prima volta, le note di un illustre musicista civitonico: Celestino Morelli (Civita Castellana, 1870 – 1932).
La figura di questo artista verrà presentata e raccontata al pubblico da Francesca Pelinga, la quale ha condotto ricerche sulla sua vita e la sua carriera musicale, ricerche che hanno evidenziato l’importanza di Morelli nel panorama musicale italiano del primo Novecento, tanto che alcune sue composizioni per banda sono tuttora in repertorio. Tutto è partito da una preziosa partitura ereditata e custodita da una signora di Civita Castellana e sottoposta dalla stessa all’attenzione del maestro Enrico Mazzoni, musicista di Civita Castellana, pianista e organista della Cattedrale; si tratta di un brano intitolato “Alla mia patria”, datato 16 settembre (festività dei SS. Patroni) 1903 e composto da Celestino Morelli come omaggio al Municipio di Civita Castellana.
La composizione, in origine una Marcia per banda, è stata trascritta per organo dal maestro Mazzoni e verrà eseguita in prima assoluta all’organo monumentale “Aletti 1890” della Cattedrale, uno strumento che per la sua disposizione fonica ben si presta all’esecuzione di trascrizioni dall’orchestra o dalla banda.
In programma accanto alla musica inedita di Morelli ci saranno brani organistici di padre Davide da Bergamo e composizioni vocali sacre di Giacomo Puccini e Pietro Mascagni che saranno interpretate dal tenore Roberto Mattioni.
L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti, nel rispetto delle disposizioni Covid.

© RIPRODUZIONE RISERVATA