Ceramisti, ok alla pensione anticipata, Per la Filctem Cgil «Risultato storico»

Ceramisti, ok alla pensione anticipata, Per la Filctem Cgil «Risultato storico»
2 Minuti di Lettura
Martedì 11 Gennaio 2022, 15:11

L'età pensionabile per i ceramisti scende da 36 anni di contributi a 32. Provvedimento che sarà valido da quest'anno.

«Quello in ceramica è stato riconosciuto come lavoro gravoso - ha spiegato Mauro Vaccarotti, segretario generale della Filctem Cgil dalla sede di Civita Castellana - e dal 2022 potranno accedere all'Ape e Ape social i lavoratori delle ceramiche con 63 anni di età, e almeno 32 anni di contributi, invece di 36. Un passo importante in vista della riforma della legge Fornero, contestata dai sindacati, la cui discussione è fissata per quest'anno e dovrebbe a partire dal 2023».

In pratica, si tratta di un successo del sindacato, che si è battuto in questi anni per anticipare l'uscita dalle fabbriche dei lavoratori del settore, che sono sottoposti ogni giorno a carichi di lavoro pesanti e a turnazioni, a lavorare a contatto con vernici, smalti e in qualche caso con le polveri di silice libera cristallina.

 «E' una vittoria anche dei lavoratori ha detto sempre Vaccarotti che sono stati al nostro fianco in questa battaglia, che si è conclusa con l'approvazione di un emendamento della manovra di bilancio 2022». Il sindacato aveva iniziato il braccio di ferro con i governi precedenti, per il riconoscimento del lavoro usurante. Poi è arrivato l'emendamento presentato da Loredana De Petris, di Liberi e Uguali, che ha colto le problematiche esistenti nel mondo del lavoro che circonda il distretto industriale di Civita, e ha consentito ai ceramisti di essere inseriti nella lista dei lavori particolarmente gravosi e pesanti.

Altri tentativi erano andati a vuoto nelle precedenti legislature. «Ora ha sottolineato Vaccarotti - si è aperta una grande opportunità per la riforma pensionistica già chiesta dai sindacati confederali per il 2023. Non a caso anche il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, si è già espresso a favore di una uscita anticipata per i lavori con particolari difficoltà».

La Filctem Cgil ha sottolineato che nel braccio di ferro di quest'anno sono stati vicini a ogni iniziativa anche Articolo 1 e il gruppo parlamentare di Leu. La senatrice De Petris sarà a Civita Castellana per incontrare il sindacato e i lavoratori entro qualche mese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA