Tiziano Ferro incontra i fan al Museo MAXXI

EMBED
video Paolo Caprioli/Ag.Toiati

“Le parole hanno un peso” per Tiziano Ferro. Così come la musica che accompagna i suoi testi e che i fan conoscono già a memoria dopo l’uscita mondiale del nuovo album “Accetto miracoli”,prodotto da Timbaland, compositore considerato il guru del panorama discografico R&B in America. Al Maxxi di via Guido Reni, il cantautore di Latina fa il bagno di ammiratori in fila dalle prime ore del pomeriggio, nonostante la pioggia, con un unico obiettivo: incontrare il proprio idolo, rubargli un selfie e un autografo sul cd acquistato in precedenza per accedere all’esclusivo evento capitolino. Tra cori più o meno intonati, Ferro è sorridente ed entusiasta per il suo recente lavoro, frutto di una profonda maturità stilistica e personale a distanza di tre anni dall'ultimo. Quasi quaranta primavere, venti di carriera, ma per Tiziano sembra sempre la prima volta. La gioia di abbracciare il pubblico è la stessa. Domenico Balzano e Amalia La Rocca, 50 e 40 anni, sono arrivati da Napoli per vederlo. La trentenne Martina Catarci di Trevignano Romano si commuove parlando di lui. Le sorelle Francesca e Valeria Di Gaspero, da Roma,confidano "siamo andate insieme al primo concerto di Tiziano a Capannelle e ci siamo innamorate. È sempre stato la colonna sonora della nostra vita e nel nuovo disco si percepisce la sua evoluzione professionale che lo rende una popstar di spessore internazionale, ma anche un orgoglio italiano. Ci emozioniamo grazie alla sua sensibilità e balliamo come matte con i brani più ritmati". Impegnato nel sociale contro ogni forma di discriminazione e bullismo, l'artista raccoglie l’affetto di tutti. Nell’album accenti beat, ballad e poesie musicali di cui sono coautori anche Emanuele Dabbono e Giordana Angi.

Gustavo Marco Cipolla

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’asse Ficcardi–Cacciatore, la coppia che punta l’indice

di Simone Canettieri