Test a Fiumicino, direttore sanitario Spallanzani: «Solo modo per circoscrivere focolai»

video
EMBED
A Fiumicino è scattata la stretta sui rientri dai Paesi ritenuti ad alto rischio di contagio da coronavirus. Test su passeggeri in arrivo - circa 2 mila - da Spagna, Grecia, Croazia e Malta. «Questa è un'azione di sanità pubblica rilevante, perché è l'unico modo per cercare di circoscrivere questi focolai che ormai stanno crescendo in tutta Italia», spiega il direttore sanitario dell'ospedale Spallanzani di Roma, Francesco Vaia.