Roma, alberi killer in aumento, denuncia dei Municipi: 50mila a rischio crollo

EMBED
C'è un mostro che come un pachiderma giace sulle strade di Roma e giorno dopo giorno diventa più pericoloso. È il mostro dell'emergenza degli alberi non manutenuti dall'amministrazione capitolina. Ben 50 mila piante contate solo nel I e II Municipio sono a rischio crollo perché non potate da anni. E ora, al netto delle temperature degli ultimi giorni, il rischio che possa venir giù qualche ramo, o addirittura un albero intero, è più che reale giacché le piante sono state appesantite dal fogliame di stagione. Su alcuni tratti si vedono solo le foglie e non distingue più il colore del cielo tanto fitta è diventata la vegetazione. Proprio il II Municipio ieri mattina ha spedito una e-mail di fuoco al dipartimento Ambiente chiedendo l'intervento immediato su 30 mila piante pericolanti che necessitano di potature urgenti. L'elenco delle strade, piazze o viali è ingente: si va da via Nomentana dove la vegetazione ha oscurato per intero semafori e cartelli e soprattutto di notte percorrere le due corsie laterali diventa pericoloso per automobilisti e scooteristi a viale del Policlinico, da via Lanciani a viale XXI Aprile, da viale Tiziano a via Guido Reni fino a viale delle Province.

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Gli straordinari delle maestre con gli stracci per pulire l’aula

di Pietro Piovani