Ospedale Spallanzani, Niccolo verra' dimesso domani: «Sta benissimo»

EMBED
«Niccolò non è mai stato così bene». I genitori del ragazzo di Grado che era rimasto bloccato a Wuhan hanno ringraziato lo Spallanzani per l'assistenza data al figlio. «Eravamo tranquilli, sapevamo che qui sarebbe stato aiutato con una marcia in più. Niccolò non si è mai scoraggiato, anche noi siamo rimasti sorpresi dalla sua forza. Non è mai stato spaventato. E anche noi avevamo sempre avuto fiducia, sapevamo che sarebbe tornato a casa. Niccolò ci ha detto che quando la situazione sarà normalizzata tornerà in Cina».

Niccolò, 17 anni, era in Cina per frequentare un anno di liceo nell'ambito del progetto di scambio di Intercultura. Quando è esplosa l'emergenza del coronavirus si è trovato bloccato a Wuhan. Non era positivo ma per due volte non è potuto salire sui voli organizzati dalla Farnesina per il rimpatrio dei nostri connazionali poiché aveva un po' di febbre. Quando finalmente è arrivato in Italia, anche se negativo, per precauzione è stato messo in quarantena allo Spallanzani. Domani sarà dimesso.
di Mauro Evangelisti
video Paolo Caprioli/Ag.Toiati

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani