Alla scoperta della Bucarest che non ti aspetti: video, foto e indirizzi cool

Martedì 21 Gennaio 2020 di Nicole Cavazzuti
ph. Nicole Cavazzuti

Ciò che fa di Bucarest una città speciale è soprattutto il mix di architettura ottocentesca e di palazzine in stile comunista realizzate sotto la dittatura di Ceaușescu. Un connubio che stride e al tempo stesso affascina, da osservare a piedi o in bicicletta. Ma la grande sorpresa è la sua vita notturna: il centro vanta una nightlife vivace e allegra che non ha nulla da invidiare alle grandi capitali europee. Un dettaglio non da poco: il costo della vita è molto inferiore a quello italiano…
Nel nostro video reportage non vi parleremo di luoghi ed edifici celebri come la piazza della Rivoluzione, la Chiesa di Stavropoleos o il Palazzo del Parlamento. Di questo trovate di tutto sul web o sulle guide. No. Noi vi porteremo per mano alla scoperta della Bucarest che non ti aspetti, senza dimenticare di segnalarvi i due musei che noi riteniamo più originali e che vi suggeriamo di visitare.

VISITARE I LOCALI DI LIPSCANI E DINTORNI
Intrecci di luci, storie e razze a Lipscani, nel centro di Bucarest. Un tempo popolato da cani randagi e bambini poveri, ora meta turistica e cuore della movida. Grazie a un’opera di recupero che è partita dal basso, con l’occupazione dei teatri underground, Lipscani è tornato a essere un quartiere vivace e benestante. Vale la pena una passeggiata tra le sue stradine animate, atelier di moda, bar e ristoranti per arrivare al Muzeul Național de Artă al României, museo nazionale di arte romena, ospitato dal Palazzo Reale di Bucarest.
Poco distante troverete il The Owl, il miglior cocktail bar della città. L’atmosfera è più chic da ARIA TNB, il nuovo restaurant cocktail bar sopra il tetto del Teatro Nazionale.

SCOPRIRE LA VITA RURALE RUMENA IN UN MUSEO A CIELO APERTO
Evitate di andarci come noi in inverno, ma nelle altre stagioni non perdetevi questo gioiello. Inaugurato nel 1936, il Museo del Villaggio si sviluppa su ben 15 ettari sul banco del Lago Herastrau. Ci sono più di 60 case, fattorie, mulini a vento, mulini ad acqua, chiese di tutte le regioni principali della Romania: Transilvania, Oltenia, Dobrogea e Moldova risalenti per lo più al 19esimo secolo. Anche il ristorante è ospitato in un’antica locanda. 
 

 

TUFFARSI NEL MONDO DEL KITSCH
Compie tre compleanni il prossimo 5 maggio il Museo del Kitsch, aperto da Cristian Lica in un palazzo nella città vecchia: disposto su due livelli è diviso in aree. Tra le altre, la sezione kitsch comunista, con una serie di oggetti sulla propaganda, slogan, testate giornalistiche e un libro omaggio Ceaușescu; quella sul kitsch zingaro e, ovviamente, uno spazio dedicato a Dracula. 

Bucarest è collegata con le principali città italiane da Ryanair che offre tariffe a partire da 9,99 euro.

 

 

Ultimo aggiornamento: 23:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma