PENSIONI

Previdenza, prevista la pensione con quota 100 anche per i preti

Venerdì 8 Febbraio 2019 di Franca Giansoldati
CITTA' DEL VATICANO – Il rebus di quota 100 per i preti che vogliono andare in pensione è affiorata sulle pagine dell'Avvenire che, stamattina, ha pubblicato la lettera di uno dei tanti parroci disorientati davanti alla mancanza di informazioni da parte dell'Inps per accedere alle nuove procedure. «Secondo l'Inps il Fondo Clero non potrebbe beneficiare del cumulo di contributi maturati al di fuori del sistema previdenziale religioso». Don Gianni Pietro Garelli, il firmatario della lettera, ha esposto una situazione simile a quella avanzata da altri parroci.

Come fare con la quota 100? «Stante la situazione pare che il Fondo Clero non sia ammesso neppure a quota 100 e considerato che anche il Fondo Clero ricade nei parametri circa l'aspettativa di vita, mi pongo alcune domande: Chi ci tutela nella trattativa con il governo in merito alla salvaguardia dei diritti dei sacerdoti?» Per andare in pensione con il Fondo Clero occorre avere una età minima di 68 anni. Sul giornale dei vescovi, però, ha risposto un esperto che ha rassicurato che anche per i preti è previta la quota 100, visto che nella procedura telematiche per la presentazione delle domande di pensione, da poco varata dall'Inps e a disposizione dei patronati, prevede la liquidazione di quota 100 del Fondo Clero con almeno 62 anni di età e 38 di contributi.

  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Livercool vs A.C. Tua, quando il Fantacalcio imbarazza il nonno

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma