CORONAVIRUS

Papa sta meglio e segue meditazioni in videoconferenza. Il Vaticano pensa a misure anti-Coronavirus

Giovedì 5 Marzo 2020 di Franca Giansoldati
Papa sta meglio, segue meditazioni in videoconferenza ma in Vaticano si pensa a misure anti contagio

Città del Vaticano – Papa Francesco da Santa Marta segue il ritiro spirituale collegandosi in video conferenza ogni giorno con la casa del Divin Maestro ad Ariccia, dove, da domenica pomeriggio, è ritirata tutta la curia per il periodo tradizionale di riflessione e meditazione. Dal suo studio segue le meditazioni mattutine del predicatore, il gesuita Pietro Bovati (che ieri ha tenuto una riflessione sul tema biblico della paura).

LEGGI ANCHE Coronavirus, tampone negativo per il Papa. Il Vaticano: «E' solo raffreddato»

Il Vaticano ha precisato che il decorso del raffreddore del Papa «procede positivamente tanto che continua a celebrare quotidianamente la Santa Messa» nella cappella interna. Nei giorni scorsi il pontefice si è sottoposto al tampone per escludere che possa essere coronavirus. Il risultato del test medico è stato negativo e così ha continuato tranquillamente la sua attività di udienze individuali, evitando però appuntamenti più stancanti o all'aperto, proprio per riprendersi meglio. 

L'attività della Santa Sede di fatto – con gli esercizi spirituali di quaresima - è stata sospesa almeno fino a domenica ma dalla prossima settimana il programma relativo alle udienze generali del mercoledi, alle visite dei gruppi o dei capi di stato dovrebbe riprendere. Tuttavia il decreto del governo italiano e la decisione conseguente della Cei di vietare le messe nei territori di contagio e di limitare gli assembramenti di persone sta inducendo il Vaticano a ripensare alla riorganizzazione delle cose. 

«Relativamente all'attività del Santo Padre, della Santa Sede e dello Stato della Città del Vaticano dei prossimi giorni, sono allo studio misure volte ad evitare la diffusione del covid-19, da implementare in coordinamento con quelle adottate dalle autorità italiane» ha riferito il direttore della sala stampa vaticana Matteo Bruni. 
 


 

Ultimo aggiornamento: 6 Marzo, 01:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA