CORONAVIRUS

Coronavirus, spunta la fake news sulla Madonna di Loreto: nessun pellegrinaggio contro la pandemia

Domenica 22 Marzo 2020 di Franca Giansoldati
2

Città del Vaticano - L'immagine colpisce subito in queste ore di disgrazia nazionale, con l'Italia in ginocchio. Va dritta al cuore perché mostra un P-72 dell'Aeronautica Militare con il portellone alzato e bene in vista, pronto al decollo, con dentro la statua della Madonna di Loreto custodita in una teca di cristallo. La fake news diffusa ad arte e che sta girando vorticosamente in queste ore, rimbalzando da un account all'altro, è accompagnata da una scritta in cui si spiega che questo straordinario pellegrinaggio celeste è stato intrapreso in questi giorni bui in via del tutto eccezionale per invocare la protezione sulla nazione e per la liberazione da ogni pericolo. 

La Madonna non appare più alla veggente di Medjugorje, il messaggio affidato a Mirijana
Coronavirus Vaticano, abolita la Lavanda dei Piedi nella messa del Giovedì Santo

Al Santuario lauretano però cadono dalle nuvole. Non c'è nessun viaggio della statua della Madonna sui cieli italiani in queste ore segnate dall'emergenza coronavirus. Anzi. La fotografia che sta circolando e che viene spacciata come attuale e condivisa in modo virale su Facebook è stata scattata alcuni mesi fa – nella base di Sigonella - e non è legata al dramma collettivo del Covid-19.

Lo spiega bene anche il colonnello Stefano Cosci, dell'areonatica militare, sulla rivista del Santuario Lauretano che racconta che proprio a causa del coronavirus, quando le prime notizie indicavano che l'epidemia aveva raggiunto la Lombardia, è stato immediatamente bloccato il pellegrinaggio celebrativo di tre statue della Madonna iniziato l'8 dicembre 2019 per festeggiare il centesimo anniversario della Vergine quale patrona dell'Aeronautica. Le statue avrebbero dovuto viaggiare e transitare nelle basi civili, militari e internazionali fino al 24 marzo. 

Un giubileo molto sentito al santuario di Loreto e dai piloti dell'areonautica che per cause di forza maggiore hanno dovuto congelare in ottemperanza a quanto disposto dai decreti della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Al santuario lauretano il 24 marzo si terrà ugualmente una messa ma avrà toni decisamente essenziali. Non ci sarà la folla che era stata prevista prima dell'arrivo del micidiale Covid-19. Anzi, l'arcivescovo Dal Cin celebrerà alle 11 una messa a porte chiuse trasmessa  in streaming.

La fotografia con la notizia fake di un pellegrinaggio straordinario fatto a motivo dell'epidemia in corso in realtà è stata scattata a gennaio nella base di Sigonella. Al momento le tre copie delle statue lauretane sono ferme in tre aeroporti, in attesa che passi questa emergenza. La prima statua è in una cappella a Gioia del Colle, la seconda è ferma a Palermo e la terza si trova a Madrid.
 

Ultimo aggiornamento: 23 Marzo, 00:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Traffico e sveglie all’alba: cosa non ci manca dell’uscire di casa

di Veronica Cursi