COVID

"Vi sorrido, mascherine": con questa immagine di allegria una maestra di Terni ha accolto in classe i bimbi di prima

Lunedì 14 Settembre 2020 di Paolo Grassi
La mestera Emanuela "sorride" sulla mascherina

TERNI - La maestra Emanuela, quest'anno, ha una classe prima. Per lei è stato, dunque, un primo giorno di scuola particolare, con tanti nuovi bambini e tutti al primo giorno in assoluto della loro carriera scolastica e didattica. E siccome questo primo giorno di per sè già particolare rischiava di diventare più complicato per le norme anticovid, la maestra Emanuela ha pensato di rompere il ghiaccio incollando sulla mascherina da lei indossata un cartoncino ritagliato sul quale era disegnato un sorriso. Un sorriso che sembrava quasi un cuore. Forse, voleva ricordare entrambi i simboli. La maestra Emanuela insegna alla scuola primaria dell'istituto comprensivo di Campomaggiore. E quel sorriso sulla sua mascherina, è stato il modo da lei pensato per rompere il ghiaccio coi suoi nuovi bambini, dando loro subito un messaggio di allegria e, in un certo senso, di speranza. Spiega così, quel cartoncino incollato: "Questo? Un modo per non far vedere la mascherina. O meglio, per fare in modo che i bambini notassero prima questo, della mascherina". Già, come a dire loro che sotto quella mascherina c'è il sorriso di una maestra che li guiderà e li accompagnerà nel loro cammino scolastico per cinque anni, la stessa maestrina che insegnerà loro come si tiene in mano una penna, come si scrive e come si legge. "I bambini di prima, hanno bisogno anche di queste cose", spiega. Poi parla dei suoi piccoli alunni e racconta di come li abbia trovati tutti ben disposti al rispetto delle regole di distanziamento, di igiene e di protezione. In un primo giorno nel quale la stessa maestra ha parlato insieme a loro proprio delle regole da rispettare. "Devo dire che sono stati straordinari, i bambini. Nel primo giorno insieme, abbiamo parlato tanto di queste regole, di queste mascherine e di tutto quello che si deve fare per poter stare insieme facendo attenzione e cercando di prevenire il contagio. Sono soddisfatta perché ho trovato davvero una bella classe. Bravi anche le mamme e  papà, che evidentemente hanno saputo preparare al meglio i loro bambini a questo primo giorno". Un primo giorno, inutile dirlo, non come quello degli altri anni. "Un primo giorno diverso, questo sicuramente. Un'esperienza nuova, se possiamo dire così. Ma l'importante è che ce l'abbiamo fatta e che tutto sommato la giornata è andata bene". Saluta e ringrazia, la maestra Emanuela, mentre chiude una delle porte-finestra che alle elementari di Campomaggiore hanno aiutato e non poco le operazioni di uscita degli alunni, evitando assembramenti. Saluta con la mascherina ancora infilata. E con quell'adesivo a forma di sorriso ancora attaccato lì.

© RIPRODUZIONE RISERVATA