Terni, pusher finge un guasto al motore per depistare i poliziotti. Arrestato.

Terni, pusher finge un guasto al motore per depistare i poliziotti. Arrestato.
di Francesca Tomassini
2 Minuti di Lettura
Lunedì 24 Gennaio 2022, 15:18

Si finge in panne con l'auto nel tentativo di sfuggire agli accertamenti della Polizia. Trovati soldi e cocaina. Arrestato. Una dinamica che ha del rocambolesco quella messa in atto dal conducente di una mercedes 180 che dopo aver effettuato un'inversione di marcia lungo la superstrada SS 675, ha cercato di eludere i controlli di una pattuglia. 

Tutto è cominciato con un'inversione di marcia lungo la statale. Una manovra decisa senza accorgersi che lì vicino fosse presente una pattuglia della Polizia Stradale di Terni.

Poi è iniziato il film. L'uomo si è fermato sulla piazzola di sosta lì nei pressi. E' sceso dall'auto e fingendosi molto preoccupato per un guasto al veicolo ha aperto il cofano. 

Non solo. Durante la messa in scena, credendo di passare inosservato, il guidatore ha lasciato cadere a terra un pacchetto di sigarette accartocciato. Una mossa che si è rivelata fatale. Nel pacchetto la Polizia ha rinvenuto 15 involucri di nylon pieni di polvere bianca che ad una successiva analisi della Scientifica si è rivelata essere cocaina mentre a bordo del veicolo gli agenti hanno trovato, accuratamente nascosti, 650 euro in banconote di diverso taglio, due telefonini e arnesi di vario genere di cui il ragazzo non ha saputo chiarire la provenienza.

Tutta la merce è stata sequestrata, il conducente, arrestato e giudicato per direttissima, è stato sottoposto alla misura cautelare del divieto di dimora nella provincia di Terni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA