CORONAVIRUS

Terni, l'omaggio della polizia
al personale del Santa Maria

Venerdì 10 Aprile 2020
Il questore Massucci consegna l'uovo di pasqua

Questa mattina, in occasione delle celebrazioni del “168° Anniversario della Fondazione della Polizia di Stato”, il questore Roberto Massucci, ha ricevuto nel piazzale antistante la Questura, in via Antiochia, il prefetto di Terni, Emilio Dario Sensi, ed insieme hanno deposto una corona a ricordo di tutti i caduti della polizia di stato, in una breve cerimonia, nel rispetto delle disposizioni governative per il contenimento della diffusione del Coronavirus. Il questore e il prefetto si sono poi spostati nella sala operativa della Questura per inviare un messaggio augurale a tutto il personale, con un pensiero speciale rivolto alle pattuglie della Squadra Volante impegnate nei controlli anche alle persone in isolamento domiciliare Covid-19: un momento intenso, di simbolica, ma sentita vicinanza del capo della Questura ternana nei confronti dei “suoi” poliziotti in un periodo così particolare.


Successivamente, il questore, insieme ai funzionari della Questura, ha voluto incontrare, i sanitari dell’ospedale cittadino “Santa Maria”, tra cui il primario del pronto soccorso Giorgio Parisi, il direttore Sanitario Sandro Vendetti e la dr.ssa Rita Commissari, Primario della Rianimazione, per un rapido scambio di auguri per le festività pasquali e soprattutto per dimostrare la propria vicinanza in questo momento così duro per tutto il personale che lotta ormai da mesi contro la pandemia. «Vi siamo vicini», ha detto il questore al commissario straordinario Andrea Casciari, che ha ringraziato il questore e la polizia di stato «per il supporto che ha dato all’azienda ospedaliera di Terni in alcuni momenti di difficoltà e in generale perché, insieme ai sanitari impegnati negli ospedali e sul territorio, la Polizia sta svolgendo un ruolo fondamentale nel contrastare la diffusione del coronavirus, attraverso costanti controlli su strade, stazioni e aeroporti per garantire  il rispetto delle misure di sicurezza disposte dal Governo per la tutela della comunità».
 

Ultimo aggiornamento: 11 Aprile, 12:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani