Perugia, ubriachi e drogati al volante: presi 6 pirati. Uno ha 18 anni

Perugia, ubriachi e drogati al volante: presi 6 pirati. Uno ha 18 anni
di Michele MIlletti
3 Minuti di Lettura
Martedì 8 Novembre 2022, 09:55

Uno ha appena preso la patente. Diciottanni o giù di lì. Deve stare a zero a livello di alcol nel sangue, figurarsi di droghe. E invece eccolo lì, drogato alla guida di un’auto che ancora conosce a stento dopo una serata a ballare con gli amici. Un pericolo per se stesso. Ma soprattutto per chi trasporta o per chi ha la sfortuna di incrociarlo alla guida di un’altra auto.
Un pirata della strada. Perché pirati non possono essere considerati soltanto quelli che scappano dopo aver provocato un incidente o aver investito una persona. No, pirata deve essere considerato anche chi si mette alla guida sapendo che non è nelle condizioni per farlo.
Uno dei sei inchiodati alle proprie responsabilità dagli agenti della polizia stradale di Perugia, che hanno svolto controlli anti droga e alcol nella notte tra sabato e domenica lungo una delle direttrici principali dà e per locali, e cioè quella che da San Sisto riporta verso il centro città.
Nel corso dell’attività, oltre alle 6 pattuglie della stradale che hanno effettuato i controlli presso le principali direttrici e nelle vicinanze dei locali di pubblico spettacolo, era presente per la prima volta anche un inedito laboratorio mobile con a bordo un medico e alcuni tecnici di laboratorio. Questo ha consentito di eseguire, dopo il test preliminare e in tempo reale, le analisi cromatografiche di secondo livello dei campioni biologici.

Grazie alla collaborazione di Ania – Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici – è stato possibile usufruire del supporto del personale medico e tecnico nonché della disponibilità del laboratorio che fornisce esiti istantanei di valenza legale che consentono l’immediata contestazione della sanzione penale e il conseguente ritiro della patente di guida.
In questo modo, oltre al test preliminare – eseguito dagli agenti – vengono effettuate anche le analisi di laboratorio e la successiva valutazione clinica da parte del medico, nominato ausiliare di polizia giudiziaria per la valutazione dello stato di alterazione psico-fisico. Il campione biologico viene poi inviato al laboratorio dell’Ospedale di Pescara per eventuali controanalisi.
Nel corso dell’attività di controllo sono stati fermati 45 automobilisti. Ai 6 conducenti è stata ritirata la patente. Quattro di loro sono stati denunciati mentre due sanzionati amministrativamente ai sensi dell’articolo 186 del Codice della Strada, con contestazione della sanzione pecuniaria di 532 euro. «Questo servizio di tipo preventivo e repressivo è seguito all’incontro che si è tenuto lo scorso 4 novembre, presso il Barton Park, quando gli studenti dell’Istituto “Giordano Bruno” hanno incontrato gli agenti della Sezione della Polizia Stradale di Perugia che hanno fornito loro alcuni consigli per una guida sicura e responsabile» ricorda la questura in una nota.
A proposito di mala movida da segnalare l’aggressione subita da un ragazzo di 21 anni da parte di un gruppo di «sconosciuti» che nella notte tra sabato e domenica lo hanno accerchiato, picchiato e mandato in ospedale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA