Perugia, risse e droga, pugno duro della polizia: cinque arresti

Sabato 6 Giugno 2020
PERUGIA – Pugno duro della polizia, cinque arresti. Prosegue senza sosta, su disposizione del Questore di Perugia Antonio Sbordone, l’attività di controllo del territorio nel centro cittadino e in periferia. Nelle scorse ore gli agenti della Squadra Volante, a seguito di un controllo all’interno di un garage in Ponte San Giovanni, hanno arrestato per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacenti due cittadini stranieri: un marocchino di 34 anni e un pakistano di 23 anni che avevano ricavato un alloggio di fortuna all’interno del garage, che occupavano abusivamente. In prossimità del materasso è stato trovato lo stupefacente: quasi 4 grammi di cocaina e 700 grammi di sostanza da taglio oltre che 525 euro. I due stranieri sono stati inoltre denunciati per invasione abusiva di edificio. L’arresto è stato convalidato e il giudice ha disposto a carico dei due stranieri il divieto di dimora in Perugia. Nell’ambito, poi, degli intensificati controlli straordinari nel centro storico di Perugia, con particolare riferimento alla fascia notturna, gli agenti della Squadra Volante della Questura sono intervenuti per sedare una rissa tra tre cittadini africani. Due del Gambia rispettivamente di 29 e 26 anni e uno della Costa d’Avorio di 22 anni. Gli agenti intervenuto sono riusciti prontamente a riportare la situazione alla normalità e i tre venivano stranieri sono stati arrestati per rissa aggravata e lesioni. I partecipanti alla rissa sono stati , inoltre, sanzionati per la violazione delle misure di contenimento dell’emergenza epidemiologica. Infine uno degli arrestati, al termine delle attività di rito, è stato immediatamente espulso dal territorio nazionale.




  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani