Perugia, minaccia la fidanzata e aggredisce i poliziotti: arrestato

Perugia, minaccia la fidanzata e aggredisce i poliziotti: arrestato
1 Minuto di Lettura
Sabato 28 Agosto 2021, 08:45

PERUGIA Una violenta lite in casa, con tanto di aggressione ai poliziotti intervenuti e un agente finito in ospedale: è per questo che un 23enne è finito agli arresti domiciliari. Tutto è nato da una richiesta di aiuto al 113, con la squadra volante arrivata in via della Pescara dove una ragazza terrorizzata – assistita da mamma e sorella - ha raccontato della terribile litigata con il fidanzato, iniziata la sera prima. I poliziotti hanno trovato a casa il giovane, di origini peruviane, che però durante il controllo ha iniziato a colpire con calci e pugni gli agenti, mandandone uno al pronto soccorso. Da qui l'arresto, convalidato, per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale.  Balordi scatenati anche a Collestrada, con i tre arresti per furto aggravato in concorso operati dai carabinieri: in manette tre spagnoli di 32, 22 e 20 anni. A Perugia per una vacanza, sono stati beccati in un centro commerciale dopo aver rubato vestiti, giochi e generi alimentari per oltre seicento euro. Nella loro abitazione in centro storico, sono stati rinvenuti altri capi d'abbigliamento probabilmente rubati nello stesso negozio. Tutta la refurtiva è stata restituita ai legittimi proprietari. Dopo aver trascorso la nottata nelle camere di sicurezza di Perugia e Assisi, i ragazzi ieri sono stati giudicati con rito direttissimo e condannati alla pena, sospesa, di sei mesi di reclusione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA