Non può tornare a Perugia, ma lo fa. La Digos lo scopre e lo denuncia

Sabato 18 Aprile 2020

PERUGIA Non rispetta il divieto di ritorno nel comune di Perugia emesso dal questore, così un italiano con precedenti per stupefacenti viene denunciato dalla Digos. Nei giorni scorsi, personale dell’Ufficio Digos della Questura di Perugia, durante i servizi dedicati al contenimento della diffusione epidemiologica da covid-19, ha proceduto al controllo di due cittadini italiani, un uomo ed una donna, rispettivamente di 37 e 29 anni, a bordo di una autovettura che circolava nei pressi della stazione ferroviaria Fontivegge. A seguito di approfonditi accertamenti sono risultati a carico dei due precedenti per reati collegati a sostanze stupefacenti, reati contro il patrimonio ed altro. In particolar modo l’uomo, residente fuori provincia, è risultato essere destinatario del divieto di ritorno nel Comune di Perugia per 3 anni emesso nei suoi confronti dal questore di Perugia e che gli è stato notificato da personale della Divisione Anticrimine contestualmente al foglio di via obbligatorio. Al termine dell’attività di rito l’uomo è stato denunciato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA