"Montecastrilli Domani" si presenta. La candidata sindaca Benedetta Baiocco:«Niente grandi opere ma interventi necessari, portati avanti in sinergia con la cittadinanza»

"Montecastrilli Domani" si presenta. La candidata sindaca Benedetta Baiocco:«Niente grandi opere ma interventi necessari, portati avanti in sinergia con la cittadinanza»
di Francesca Tomassini
3 Minuti di Lettura
Martedì 14 Settembre 2021, 08:09

MONTECASTRILLI «Non sempre migliorare significa cambiare ma per migliorare bisogna cambiare». Un motto che suona come una promessa e un programma semplice, concreto, basato su proposte pienamente realizzabili nel rispetto dei vincoli imposti dal Patto di stabilità. Così si presenta il progetto della lista Montecastrilli Domani e della sua candidata sindaca Benedetta Baiocco. «Mi candido per migliorare questo paese! - ha spiegato la Baiocco, attuale vice sindaca in carica - a tutti dico grazie, sia per i complimenti che per le critiche, che se espresse in termini rispettosi, sono sempre motivo di crescita e di miglioramento!»

Una squadra la sua, formata per il 50% da donne, con esperienze in diversi settori dall'amministrazione alla libera impresa -Claudia Sensini, anche lei in carica nell'attuale amministrazione, Francesca Arca, progettista informatica Ast, Cristina Bragantini vice direttrice dell'ufficio postale-  e da giovani, per riuscire a portare Montecastrilli «fuori dal provincialismo -specificano i candidati- che da sempre lo ingabbia». 

«Il nostro invito sentito, come lista -ha precisato la Baiocco- è rivolto soprattutto ai giovani, che hanno molta grinta, affinché non si facciano condizionare dalle critiche pretestuose sulla mala gestione della cosa pubblica e dal fatto che “tanto non cambia nulla”. Chi dice queste cose è complice del degrado di questa società.  Andare a votare è l’unico strumento con cui i cittadini possono esercitare i loro diritti costituzionalmente riconosciuti e premiare o meno la capacità di un determinato soggetto politico di governare. Il cambiamento parte da noi e dipende da noi, quindi è importante la partecipazione di tutti alle prossime elezioni».

Nessuna grande opera in programma ma obiettivi semplici portati avanti in sinergia con la cittadinanza. 

«Continueremo a fissare incontri anche con i cittadini delle frazioni per decidere I lavori da eseguire su alcune delle nostre opere architettoniche che devono continuare a rimanere per noi motivo di vanto. E ancora, abbiamo programmato una serie di incontri con grandi e piccoli imprenditori presenti sul territorio- ha chiuso la candidata sindaca-  per sentire le loro necessità, i loro bisogni e poter offrire loro tutto il nostro sostegno, in primis umano, ma anche tecnico e operativo. Faremo tutto ciò che è nelle nostre possibilità, con la necessaria collaborazione di tecnici esperti, per aiutare le realtà imprenditoriali e agricole a risolvere le note problematiche esistenti, evitando che le stesse debbano trasferirsi altrove, e quindi delocalizzando le proprie sedi, o, ancora peggio, cessare la propria attività. Cercheremo, inoltre, di incentivare il turismo gastronomico, fonte di ricchezza del nostro Comune, al quale però non è mai stata riconosciuta la rilevanza che merita». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA