Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Da oggi si prenota la quarta dose per oltre 195mila over 60. Ecco come fare. Altri 2.198 positivi

Da oggi si prenota la quarta dose per oltre 195mila over 60. Ecco come fare. Altri 2.198 positivi
di Fabio Nucci
3 Minuti di Lettura
Giovedì 14 Luglio 2022, 07:28 - Ultimo aggiornamento: 07:35

PERUGIA La curva epidemica non accenna a flettere in questa inedita ondata estiva del virus sostenuta da oltre 2mila nuovi casi giornalieri, con un tampone su tre in media che risulta positivo. Continuano a salire anche i ricoveri ordinari, ma riprende a muoversi anche la macchina delle vaccinazioni: da oggi, infatti, disco verde alle prenotazioni della quarta dose per over 60 e tutti i fragili over 12.
A guardare l’incidenza settimanale, pari a 1.429 casi per 100mila abitanti, la diffusione del SarsCov2 in Umbria è tornata ai livelli di fine marzo, con la curva alimentata ormai da oltre 2mila casi giornalieri (media mobile ormai vicina a 1.800). Anche ieri, infatti, censiti 2.198 nuovi contagi a fronte di 6.660 tamponi, col tasso di positività schizzato di nuovo al 33 per cento (un test su tre con risposta positiva). Segnalato anche un decesso e 1.303 guariti col totale degli attualmente positivo salito di 894 unità, a 22.404. Superato il picco dell’ultima ondata (21.556 il 24 marzo) i numeri dei casi attivi riportano all’ondata omicron invernale, con un dato simile ad oggi registrato a inizio febbraio. Rallenta la crescita dei degenti Covid ordinari, 270, con la saturazione tornata al 40%, segnando il solito dato record in Italia. Restano otto i degenti critici, ma ci sono due ingressi in terapia intensiva e un decesso.
VACCINAZIONI

Intanto, la macchina della profilassi anti-Covid si rimette in movimento sospinta dalla circolare ministeriale che apre al secondo booster (per molti quarta dose) a tutti gli ultrasessantenni. Così, dalle 8 oggi, 14 luglio, gli assistiti che appartengono a tale fascia d’età e i soggetti fragili individuati dalla stessa circolare, potranno formalizzare la loro adesione alla vaccinazione anti-Covid con seconda dose booster tramite il portale vaccinocovid.regione.umbria.it. Lo ha reso noto l'assessore regionale alla Salute, Luca Coletto, precisando: «La platea degli ultrasessantenni che potrà aderire alla vaccinazione è di 195.411 persone per le quali siano trascorsi 120 giorni dalla somministrazione della terza o dall'infezione». Nei giorni scorsi, l’esponente della Giunta ha anche chiarito che è intenzione esecutivo affrontare tale fase vaccinale senza riaprire gli hub e senza sovraccaricare i punti ospedalieri, utilizzando cioè solo i centri che in questi ultimi mesi sono rimasti aperti seppur con orari e tempistiche parziali.
Intanto, dal perugino sono arrivate decine di segnalazioni riguardanti le condizioni del centro vaccinale del capoluogo ubicato nei locali Asl di Castel del Piano. In molti, parlano di luogo fatiscente, evocando l’hub che molto bene ha funzionato del palazzetto dello sport di San Marco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA