Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Allerona, furti nelle chiese: preso
grazie agli impianti di videosorveglianza

Allerona, furti nelle chiese: preso grazie agli impianti di videosorveglianza
2 Minuti di Lettura
Martedì 16 Agosto 2022, 10:09 - Ultimo aggiornamento: 16:52

ALLERONA La scorsa notte, con un metodo rudimentale ma efficace, era riuscito ad estrarre il denaro dalle cassette delle offerte nelle due di Chiese di Allerona ed Allerona Scalo. A dare l’allarme ai Carabinieri del posto il Parroco delle due parrocchie che in mattinata constatava che un ignoto, durante la trascorsa notte, si era introdotto nelle due Chiese asportando dalle cassette i soldi delle offerte dei fedeli. Da subito le indagini da parte degli uomini dell’Arma si concentravano sulla visione dei filmati delle immagini del sistema di video sorveglianza installato in entrambe le Parrocchie, riscontrando che l’autore era lo stesso. Durante la fase delle ricerche, nella tarda mattinata veniva segnalata proprio alla Stazione Carabinieri di Allerona la presenza di un trentenne che a piedi percorreva la strada provinciale che da Allerona paese portava allo Scalo, la descrizione dell’uomo corrispondeva all’autore dei due furti, tanto che i Carabinieri si mettevano sulle sue tracce, riuscendo ad individuarlo in una zona boschiva dove aveva nel frattempo trovato un luogo sicuro per nascondersi. Una volta rintracciato, lo stesso messo davanti alle responsabilità dei fatti, ammetteva l’addebito e veniva condotto pressi gli uffici della locale Stazione per tutti gli accertamenti ed il suo deferimento all’A.G. di terni.

Le indagini degli uomini dell’Arma proseguono al fine di acclarare se l’uomo si sia reso protagonista di fatti analoghi in altri Comuni della provincia, nel frattempo l’operazione dimostra, ancora una volta, l’importanza della sinergia tra la popolazione ed i militari dell’Arma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA