A “La Storia Giramondo” il premio francese "Fondazione Hippocrène". L'idea partita dalla scuola media di Attigliano

A “La Storia Giramondo” il premio francese "Fondazione Hippocrène". L'idea partita dalla scuola media di Attigliano
di Monica Riccio
3 Minuti di Lettura

Una vera e propria staffetta di scrittura internazionale ha visto protagonisti in questo anno scolastico i ragazzi dell'Istituto Comprensivo Attigliano-Guardea (guidato dal dirigente scolastico Alba Pagani), dell'Istituto Comprensivo Orvieto-Baschi, dell'Ics “A. Vivaldi” di Padova, del Liceo “L. Anneo Seneca” di Roma, di una scuola francese il Collège Gérard Philipe di Cannes e di una scuola media della Martinica il Collège Belle Etoile di Saint Joseph.

E l'e-book “L’histoire globe-trotteuse” (il titolo italiano è “La Storia Giramondo”) a cui hanno lavorato praticamente tutti insieme, per mesi, confrontandosi e aiutandosi, scambiandosi idee e collaborazioni utilizzando gli strumenti digitali e le piattaforma di collegamento, ha vinto in Francia il premio “Educazione all’Europa” della Fondazione Hippocrène per la categoria “scuola media”.

Le classi delle scuole partecipanti sono giunte alla creazione di un racconto scritto a più mani ed in più lingue (italiano, francese, inglese e spagnolo) partendo da un’idea-guida che in questo caso era il tema del Viaggio. Il progetto, denominato eTwinning, è nato nella scuola di Attigliano da un’idea delle professoresse Laura Diolordi e Barbara Novelli che ha poi coordinato le varie attività tra le scuole partecipanti. «Noi ci siamo infatti occupati dell’incipit del racconto – spiega Novelli - scritto dalla collega Elena Quondamcarlo, e dei primi due capitoli. Tutte le classi coinvolte nel progetto si sono occupate della scrittura del capitolo che gli veniva assegnato».

Ad accompagnare la staffetta c’erano anche due mascottes, le protagoniste del racconto, Joy e Lia, personaggi in cartone plastificato che hanno davvero viaggiato di tappa in tappa con i vari capitoli del racconto e rientreranno a fine maggio nella scuola di Attigliano. «La staffetta di scrittura – spiega Diolordi - ha consentito ai ragazzi di utilizzare la parola e il disegno, di riflettere e fare delle scelte, capitolo dopo capitolo, esprimendo le proprie opinioni, le proprie paure ed emozioni. L’obiettivo era quello di stimolare il piacere della lettura e della scrittura, di fare un “viaggio” alla scoperta di sé e degli altri in un’ottica di multiculturalismo.»

A vincere materialmente il premio di 5 mila euro è stata la scuola francese di Cannes ma il premio è un po' di tutti. «I ragazzi ora stanno lavorando alla copertina – spiega ancora Novelli – e tra tutti i disegni saranno loro a scegliere.» La Fondation Hippocrène è una fondazione familiare parigina che ogni anno, da 20 anni, organizza un concorso e finanzia con 30 mila euro i progetti concreti che trasmettono i valori europei agli allievi e danno "la voglia d'Europa".

Sabato 22 Maggio 2021, 18:46 - Ultimo aggiornamento: 24 Maggio, 17:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA