Stasera in tv su Rai2 “I casi della giovane Miss Fisher”: quando le indagini e i gialli sono di famiglia

Stasera in tv su Rai2 I casi della giovane Miss Fisher
3 Minuti di Lettura
Martedì 15 Giugno 2021, 11:41 - Ultimo aggiornamento: 16 Giugno, 00:57

La fenomenale detective australiana Phryne Fisher ha una nipote, Peregrine, e stasera in tv su Rai2 con “I casi della giovane Miss Fisher” sarà lei a doversi mettere alla prova con delle indagini investigative. I gialli di questa nuova serie, lanciata in Australia nel 2019 (e là in questi giorni sta partendo la seconda stagione), sono sempre ambientati a Melbourne, ma cambia completamente lo scenario. Addio Anni '20: Peregrine è una ragazza degli Anni '60, coloratissimi e molto pop. Una ragazza speciale, aggiungiamo, visto che dalla super zia Phryne non ha ereditato solo un cospicuo patrimonio, ma anche la voglia e le capacità per seguire la sua strada di “avventuriera” e di investigatrice.

Chi è la protagonista

Nei panni di Peregrine c’è Geraldine Hakewill, parigina di nascita e australiana di vita, la cui carriera d’attrice, già discreta in quanto a ruoli al cinema e in tv, s’è impennata proprio con questa serie. E l’impegno s’è coniugato con la sua passione: «Io non ho solo visto e amato "Miss Fisher - Delitti e misteri"» ha detto infatti, «ma ho anche letto i libri di Kerry Greenwood da cui è nato tutto. E poi amo i film ambientati in altri tempi e adoro Agatha Christie, quindi questo ruolo per me è stato un gran colpo».

Differenze tra serie


«Phryne era una donna matura e molto sicura di sé. Peregrine è una ragazza che sta crescendo e che scopre le sue capacità grazie a ogni persona che incontra e a ogni delitto che affronta. È ancora un po’ una gemma grezza, certo, ma riesce a trovarsi a suo agio in ogni situazione e sa giocare in squadra con chiunque le possa dare una mano». E chi è sempre pronto ad aiutarla è James Steed, affascinante ispettore della polizia di Melbourne interpretato da Joel Jackson. Con quali misteri si misurerà Peregrine in questa serie, prodotta e diretta tutta al femminile (solo un episodio è stato affidato a un regista)? Dovrà indagare sulle morti di una fotomodella, un cantante e un cuoco. E avrà addirittura un “incontro ravvicinato” con una base militare dove si studiano gli alieni.

Mara Venier: «Un altro anno in tv e poi posso ritirarmi»

© RIPRODUZIONE RISERVATA