La “Domenica con” Vincenzo Salemme: un palinsesto tra i ricordi del piccolo schermo

La “Domenica con” Vincenzo Salemme: un palinsesto tra i ricordi del piccolo schermo
3 Minuti di Lettura
Sabato 16 Ottobre 2021, 10:27

Attualmente è al cinema con il suo ultimo film Con tutto il cuore, che gli sta dando molte soddisfazioni. Vincenzo Salemme non si ferma mai, e arriva in tv dove sarà ‘direttore per un giorno’ a Rai Storia, domenica 17 ottobre dalle ore 14 alle 24. La Tv di cui si sente “figlio” e che accomuna personaggi del teatro, della musica e del cinema entrati nel suo immaginario e nella sua stessa storia, da Totò a Eduardo, da Gilberto Govi a Monica Vitti. Volti e storie del piccolo schermo che Vincenzo Salemme propone nel suo palinsesto per “Domenica Con”, lo spazio curato da Giovanni Paolo Fontana ed Enrico Salvatori.

Gf Vip, Miriana e Nicola è amore? Andrea Casalino: «Ci crede solo lui. A lei piaccio io, non è successo nulla perché l'ho frenata»

Si comincia alle 14 con il ricordo degli inizi della Tv con un montaggio dei notiziari del 1954 e del 1957. Alle 14.15 Salemme ripercorre con alcuni spezzoni di “Studio Uno” il debutto Tv di due personaggi della musica, Rita Pavone, e Gianni Morandi. Salemme si sofferma, inoltre, sull’importanza che hanno avuto molti attori e uomini di cultura, nel tenere vivo il dialetto e le tradizioni locali. In tv ammirava, e ammira ancora, un attore ligure, Gilberto Govi, che ricorda con un frammento di una sua commedia e con la presenza al Musichiere di Mario Riva. Nella memoria televisiva di Salemme ci sono anche alcuni capisaldi calcistici come la “sfortunata” Italia-Corea del 1966, Italia-Germania del 1970 e i Mondiali del 1982, ma non mancano i grandi sceneggiati televisivi come “Belfagor” e “La famiglia Benvenuti”. E un evento che fu seguito in Tv da milioni di persone in tutto il mondo, l’allunaggio dell’Apollo 11.

Ballando con le stelle, è febbre del sabato sera: tornano le star di Milly Carlucci. Pippo Baudo in pista

Salemme si sofferma poi sul suo primo vero incontro con il teatro e con Eduardo De Filippo, del quale ripropone la commedia in un atto unico “Il Cilindro”. Alle 17.45 il primo film del giorno è “Siamo uomini o caporali”. Protagonista è Napoli, con i suoi vicoli, i suoi segreti, le sue tradizioni, raccontata da due monumenti della recitazione come Paolo Stoppa e Totò. Uno spazio speciale è riservato a un personaggio che tutti immaginano napoletano, ma è pugliese, Renzo Arbore, ricordato attraverso alcune trasmissioni storiche come “L’altra domenica”, “Indietro Tutta” e “Quelli della notte” in onda alle 19.15. Ma la televisione è anche spensieratezza. Un esempio per tutti, le comiche. Salemme apprezza in particolare quelle di Stanlio e Ollio che ripropone alle 20.10 Ma ama soprattutto il cinema tanto da vedere ogni giorno un film. E per la prima serata, la sua scelta va a “Qualcosa è cambiato” con Jack Nicholson. L’emozione di un incontro, quello con Monica Vitti - alla quale è dedicato un omaggio alle 23.40 - chiude “Domenica con” di Vincenzo Salemme.

© RIPRODUZIONE RISERVATA