CORONAVIRUS

Coronavirus, gli All Blacks rinunciano a metà stipendio

Giovedì 16 Aprile 2020
Gli All Blacks hanno accettato il taglio del 50% dello stipendio chiesto dalla Federazione neozelandese di rugby alla luce dell'emergenza coronavirus. La New Zealand Rugby (Nzr) e la New Zealand Rugby Players Association (Nzrpa) hanno annunciato l'accordo dopo lunghe trattative; i giocatori vedranno trattenuto il 50% dei propri compensi, la stessa misura è stata adottata per la squadra femminile e a 7 della Nuova Zelanda oltre ai giocatori del Super Rugby. Il risparmio sarà attorno ai 15 milioni di dollari. In caso di ripresa dell'attività internazionale nell'anno in corso, parte della cifra verrà rifondata. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani