Valentino Rossi: «Non mi piace perdere ma non mi ritiro»

Domenica 7 Luglio 2019
Delusione sì, ritiro no. Non è un bel periodo per Valentino Rossi, che collezione un flop dietro l'altro. Vale non si abbatte, «Non mi piace non vincere, ma mi è capitato in passato - le sue parole -. Ho vinto 89 gare nella MotoGp, quindi non è male, potrei anche fermarmi qui con il numero di successi in carriera; di certo, non ho perso la motivazione e non voglio mollare, ho sempre la stessa voglia di arrivare alle gare».​
«È stata una gara molto difficile perché non sono mai stato competitivo. Era una importante, perché le modifiche fatte ad Assen sembravano funzionare. Dobbiamo valutare i dati, perché l'anno scorso andavo in vacanza dopo delle buone gare, invece quest'anno sono stato più lento, qui al Sachsenring lo sono stato addirittura di 20«. Valentino Rossi non nasconde la delusione dopo l'ottavo posto al Gp di Germania. »Qui ha inciso anche la scelta della gomma, perché la media non era la scelta migliore. La moto di quest'anno ha bisogno di setting diversi: per esempio io e Morbidelli non ci troviamo bene, mentre Vinales e Quartararo vanno meglio - spiega Rossi a Sky - dobbiamo capire perché, ma la cosa preoccupante è che sono più lento di me stesso da un anno all'altro» © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Romani pronti al rientro ma potrebbero ripensarci

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma