Serie B, colpo del Carpi a Padova, il Venezia regola il Brescia. Livorno-Cittadella 0-0

Sabato 24 Novembre 2018 di ​Vanni Zagnoli
Il sabato pomeriggio di serie B è molto veneto, con la vittoria del Venezia sul Brescia per 2-1, nonostante un tempo e mezzo di inferiorità numerica, con il pari del Cittadella a Livorno, ma pure con la sconfitta interna del Padova con il Carpi.

Al Penzo, il Brescia si fa vivo con un colpo di testa del solito Torregrossa, segna però il Venezia al 14’ Di Mariano, su assist di Vrioni, che si libera di Romagnoli. Al 25’ l’espulsione di Falzerano per un pestone su Tonali, con passaggio degli arancioneroverdi al 4-3-2. Il raddoppio è su punizione di Bentivoglio, sponda di Pinato, Di Mariano schiaccia di testa e fa doppietta. Nel secondo tempo le rondinelle attaccano a vuoto, il gol di Donnarumma arriva solo nel recupero. Zenga conferma un cammino eccellente, rispetto a Vecchi.

A Livorno, traversa al 6’ di Valiani, destro all’incrocio. Il Cittadella controlla, rischia di essere infilato dall'ex Giannetti e a 7’ dalla fine perde Finotto, espulso. Lo 0-0 è giusto e inconsueto, per la squadra di Venturato, mentre Breda può sperare nella salvezza: gli manca un rigore a inizio ripresa, per il fallo del portiere Paleari su Murilo. 

Il Padova si fa superare all’Euganeo dal Carpi, decide l’ex Jelenic al 35’, rasoterra non trattenuto dal portiere Perisan. A metà ripresa Ceccaroni sfiora il pari dalla distanza, nel finale l’espulsione del biancoscudato Capello.

Classifica: Palermo 25, Pescara 22; Cittadella e Salernitana 20, Lecce e Verona 19, Brescia 18, Benevento e Perugia 17; Spezia 16, Cremonese, Ascoli e Venezia 15, Crotone 12; Padova 11, Carpi 10; Cosenza 8, Foggia 7, Livorno 6. Ultimo aggiornamento: 18:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Whatsapp parla chiaro: studenti on line in classe

di Raffaella Troili