Mondiale, le autorità britanniche bloccano più di 1300 hooligan in partenza per la Russia

Mercoledì 13 Giugno 2018 di Redazione Sport
1
Stop ai violenti, anche ricordando i disordini e gli scontri a Euro 2016: l'Inghilterra, anche per prevenire nuovi incidenti, ha vietato la trasferta ai tifosi più pericolosi che non potranno vivere dal vivo il mondiale che inizia domani a Mosca. Così le autorità britanniche hanno impedito la partenza per la Russia a oltre 1.300 hooligan, già noti alle forze dell'ordine per i loro comportamenti violenti, intimando loro di consegnare il passaporto. Lo ha riferito l'Home Office, spiegando che i destinatari del provvedimento sono tutti ultrà con «un passato di violenze legate al calcio». La polizia si è già vista consegnare 1.254 passaporti e intende ricorrere ala forza per ottenere i restanti 58. Il provvedimento restrittivo resterà in vigore fino al termine dei Mondiali di Russia il 15 luglio. Secondo le stime dell'Home Office, saranno circa 10mila i tifosi inglesi che voleranno in Russia per assistere alle partite della loro nazionale, impegnata nel girone eliminatorio con Belgio, Panama e Tunisia. © RIPRODUZIONE RISERVATA