Audace, a Morolo senza remore:
Ventura: «Loro forti, ma noi bravi»

Sabato 22 Settembre 2018 di Mauro Topini
Il ds Mauro Ventura
L'ostacolo è alto, ma non altissimo da superare. Per l'Audace, la trasferta di domani mattina (ore 11) sul campo del Morolo, è un altro tassello che la rifondata squadra di Di Rocco, vuole mettere al proprio campionato. Tassello che significa tre punti, ovviamente, ma che anche con uno soltanto finirebbe per comporre il puzzle di questa stagione, che vede i bianconeri incamminarsi verso il Centenario. «La nostra è una squadra giovane, guidata da un mister esordiente, ma che già sta facendo bene», sottolinea il ds dell'Audace, Mauro Ventura. 

Un pareggio e due sconfitte, con un gol all'attivo e cinque al passivo, potrebbero essere motivo di preoccupazione, ma a Genazzano vivono l'avviop di stagione con molta serenità, a dispetto di quello che accade in paesi vicini. «Andiamo a Morolo con il massimo rispetto per i nostri avversari, ci mancherebbe», avverte ancora Ventura. «Ma andiamo lì per fare punti, è chiaro. Siamo un po' in debito con la fortuna in queste prime gare di campionato, e forse potrebbe essere arrivato il momento di invertire la tendenza».

Il Morolo cercherà con tutte le proprie forze, un tris che  potrebbe lanciare i biancorossi a ridosso delle prime in classifica. «Sappiamo che affronteremo una squadra in salute», sottolinea ancora Ventura. «E che quello di Morolo è un campo difficile, ma la nostra è una squadra giovane, e come tale anche imprevedibile e spensierata. I nostri ragazzi sono giovani, ma anche bravi. Possono regalarci la prima soddisfazione della stagione» © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Whatsapp parla chiaro: studenti on line in classe

di Raffaella Troili