Milano resta imbattuta, Pesaro risale ancora. Altre due partite rinviate

Domenica 8 Novembre 2020 di Marino Petrelli
Milano resta imbattuta, Pesaro risale ancora. Altre due partite rinviate

La AX Milano risponde alla Happy Casa Brindisi, asfalta la Germani Brescia e resta imbattuta in campionato. Anche questa settimana giocatori positivi e due partite rinviate, Trieste contro Reggio Emilia e Cremona contro Cantù. Proprio la squadra brianzola ha annunciato che i nuovi tamponi hanno confermato la positività di quattro giocatori (erano otto fino a qualche giorno fa) e già domani ci saranno nuovi test di controllo. La Virtus Roma sconfitta in casa da Venezia e in attesa di risolvere i suoi ormai 

AX MILANO  - GERMANI BRESCIA 87-56

Tutto facile per la AX Milano, avanti 23-9 già dopo dieci minuti e 44-24 al riposo lungo.  La Germani, priva del positivo al coronavirus Kalinovski e dell’infortunato Crawford,  ko alla spalla, litiga con il canestro avversario. Il massimo vantaggio  arriva in coda al terzo periodo che termina 72-37, ed è per questo motivo che Messina decide di ampliare le rotazioni, in vista degli impegni europei. Il quarto periodo è vinto da Brescia, 15-19, ma cambia poco e finisce 87-56. Alla fine il top scorer è Shavon Shields, autore di 16 punti, seguito dai 15 di Zach LeDay. Sergio Rodriguez gioca 23 minuti e segna 6 punti. Dall’altra parte il migliore è T.J. Cline con 15 punti, ma è una goccia nel mare: per Brescia è il quarto ko di fila tra campionato ed Eurocup e l’allenatore Esposito pare essere sempre più a rischio esonero. 

CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO - OPENJOBMATIS VARESE 85-78

La Vuelle rinuncia a Cain, trovato positivo a Covid. Ferrero e De Vico assenti invece per Varese. E’ una partita che in passato ha significato scudetti e finali di coppe Italia, oggi vale molto per risalire in classifica. Sfida nella sfida quella tra Carlos Delfino, 38 anni, contro Luis Scola, 40 compiuti, gli ultimi due argentini rimasti di quella “Generacion Dorada” che arrivò a vincere l’Oro olimpico ad Atene 2004. La vince Scola come punti segnati, 22 contro 18 ma il giocatore di Pesaro è più determinante.

Varese parte bene, 4-11 al quarto. Al decimo è 16-21. Pesaro tira male da tre e difende senza grinta. Ruzzier dall’angolo trova la tripla del 20-32 al 15esimo. Pesaro si riavvicina sul 29-35. Al riposo lungo è 34-39. Il ritorno in campo della VL è vigoroso, Robinson con otto punti, Massenat e una super schiacciata di Delfino regalano il primo vantaggio in tutta la partita per i padroni di casa: 49-45 al 25esimo. Pesaro chiude avanti il terzo periodo 61-57. Filloy e Tambone mettono due triple fondamentali, Pesaro scappa sul 70-59 al 34esimo. Scola e Douglas non ci stanno, Varese torna sul 73-69, poi 75-71 al 37esimo. Tambone (13 punti alla fine per lui) si prende Pesaro sulle spalle e chiude la partita 85-78. Per Pesaro anche i 22 punti di un ottimo Robinson e gli 11 di Massenat. Terzo successo consecutivo per Pesaro, quinta sconfitta in fila per Varese. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA